Ciclismo, dramma Jakobsen: in coma farmacologico dopo una caduta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:02
jakobsen
Jakobsen (Getty Images)

Gravi le condizioni di Fabio Jakobsen caduto nello sprint della prima tappa del Giro di Polonia: il ciclista è in coma farmacologico

Un terribile incidente quello accorso a Fabio Jakobsen, durante lo sprint finale della prima tappa del Giro di Polonia. Il corridore è stato letteralmente spinto sulle transenne dall’olandese Dylan Groenewegen, che ha vinto la tappa (venendo squalificato, per lui si preannunciano provvedimenti anche più seri). Jakobsen è rimbalzato sulle barriere, tornando poi sulla strada e venendo colpito da altri corridori che sopraggiungevano. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime: trasportato in ospedale, dopo un primo intervento chirurgico, è in coma farmacologico.

LEGGI ANCHE >>> Alex Zanardi, quarto intervento: “Condizioni stabili”

Rispetto alle prime ore dopo la cadute, c’è un po’ di ottimismo in più sulle sue possibilità di riprendersi. I primi accertamenti, infatti, hanno escluso danni cerebrali e spinali e le sue condizioni sono definite “stabili”. I medici, comunque, invitano ad attendere le prossime ore per avere un quadro più preciso della situazione. In giornata, se le condizioni lo permetteranno, Jakobsen sarà sottoposto ad un nuovo intervento per ridurre le fratture al volto.