Bologna-Torino, Mihajlovic: “Il futuro è roseo. Ecco cosa chiederò alla società”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:17
Mihajlovic Hickey
Sinisa Mihajlovic @ Getty Images

Il bilancio di Sinisa Mihajlovic al termine dell’ultima partita di campionato

Si conclude con un pareggio la stagione del Bologna di Sinisa Mihajlovic. Intervistato ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine della sfida contro il Torino, l’allenatore rossoblu ha fatto un bilancio della stagione della sua squadra. Ecco le sue dichiarazioni raccolte da Calciomercato.it.

BILANCIO – “Il bilancio è positivo perché la mia squadra è stata senza allenatore per 5 mesi, poi ci sono stati 3-4 mesi di lockdown. Non è stato facile, si poteva fare meglio ma anche peggio. I ragazzi sono stati bravi, con tutto quello che abbiamo passato sono contento. A livello personale sono contento perché sto bene, ho fatto nuovi esami ed è tutto perfetto. Dopo 9 mesi essere di nuovo in forma non era così scontato e sono felice”.

FUTURO – “Non posso chiedere alla mia società di spendere i soldi che spendono Milan, Napoli o quelli che lottano per l’Europa. Ma posso chiedere alla società di migliorare la rosa dove ritengo ci sia bisogno, con un terzino ad esempio perché Tomiyasu voglio spostarlo a centrale. Puntiamo a migliorare la rosa di anno in anno, l’anno scorso l’obiettivo era la salvezza, quest’anno di migliorare la passata stagione e sarà così anche nella prossima. Sono fiducioso”.

DIFESA – “Subiamo quasi sempre gol e creiamo tanto ma facciamo pochi gol. Dobbiamo migliorare in difesa ma anche in attacco, serve una prima punta che faccia gol. Barrow è stato preso come 9 ma non abbiamo avuto tempo di provarlo e ha fatto bene sull’esterno. Mi viene difficile a spostarlo con questo rendimento.

CONFERME – “Palacio è un grande professionista e un bravissimo ragazzo. Abbiamo prolungato i contratti dei senatori perché mi devono dare qualcosa in più dal punto di vista umano. Il futuro è roseo, dobbiamo aver pazienza per migliorare ogni anno”.