Serie A, Crimi sulla riapertura degli stadi: “Vogliamo procedere gradualmente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:04
Il Viceministro Vito Crimi in conferenza con i tifosi (foto Cm.It)

Il Viceministro dell’Interno Vito Crimi ha parlato della riapertura degli stadi e non solo parlando con i tifosi

“Vogliamo procedere gradualmente alla riapertura degli stadi. Oltre ai pareri dei comitati tecnici, anche i tifosi possono essere coinvolti. Voglio ascoltare proposte o soluzioni da portare alle istituzioni per concedere la riapertura degli stadi, in sicurezza. Bisogna trovare i modi per garantire il distanziamento”. Così il Viceministro dell’Interno Vito Crimi ha parlato agli inviati presenti, tra cui quello di Calciomercato.it, al termine di una conferenza organizzata dai tifosi della Serie A all’Antisala dei Baroni al Maschio Angioino a Napoli.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

“Ricordo che c’è un sospetto su AtalantaValencia che sembrerebbe essere stato uno dei focolai più grossi. Non è provato, ma il sospetto rimane. Portare 5mila persone negli stadi da 30mila come in Francia? Dobbiamo confrontarci. Sono sempre dell’avviso che è sempre meglio iniziare con un percorso graduale, se riusciamo a portare qualche piccola percentuale di tifosi allo stadio e quindi cominciamo a sperimentare, man mano possiamo pensare di rivedere gli stadi pieni” ha dichiarato Crimi. L’obiettivo deve essere quello di riportare il calcio ad essere sport e non business. “Deve essere un momento di aggregazione, crescita, passione, divertimento. Il business è quello che ormai comanda nel calcio. Bilancio di questa stagione? Tutto il Paese ha passato un periodo stranissimo. Siamo riusciti a far chiudere il campionato e la scelta di chiuderlo così è stata quella più giusta per dare una certa legittimazione, nonostante a qualcuno non è piaciuta. Riapertura degli stadi? Bisogna capire quanti tifosi possono entrare, come e dove. Dopodiché possiamo fare tutti i piani per garantire gli ingressi in sicurezza”.