Barcellona-Napoli, la Uefa stoppa De Laurentiis: decisione presa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50
barcellona napoli
Un'immagine della gara di andata (Getty Images)

Pericolo coronavirus per Barcellona-Napoli ma le autorità spagnole tranquillizzano la Uefa: la decisione sullo spostamento del match

Nessun pericolo, via libera a Barcellona-Napoli. In una lettera inviata alla Uefa e pubblicata da ‘as.com’, il ministero della salute spagnolo dà il via libera alla disputa del match al ‘Camp Nou’ a porte chiuse. Negli ultimi giorni si era intensificate le voci su un possibile spostamento del ritorno degli ottavi di finale di Champions League, considerate l’incremento dei contagi a Barcellona e in Spagna in generale.

LEGGI ANCHE >>> Barcellona-Napoli, De Laurentiis attacca la UEFA e ‘annuncia’ Osimhen

Le autorità sanitarie spagnole però hanno voluto tranquillizzare l’Uefa. Nella lettera viene spiegato che i focolai degli ultimi giorni sono stati individuati e messi sotto controllo. Al momento, riferisce nella lettera il ministero della salute spagnolo, Barcellona è una città “sicura”. Inoltre il protocollo varato dalla Uefa può essere tranquillamente rispettato anche per quanto riguarda la sicurezza delle oltre 300 ammesse allo stadio il giorno della partita. Resterà quindi confermato il Camp Nou come stadio per il ritorno degli ottavi di finale: niente spostamento a Lisbona dove si disputerà la final eight.

Barcellona-Napoli, Uefa conferma il Camp Nou

Intanto arriva anche la risposta della Uefa alle parole di De Laurentiis che aveva mostrato dubbi sul disputare la gara in Spagna. Ad ‘ansa.it’, la Federcalcio europea spiega che la situazione è tenuta sotto osservazione. Al momento “la partita è programmata per essere disputata a Barcellona come previsto”.