Serie A, Lazio-Sassuolo 1-2: frenata scudetto, Caputo stende Inzaghi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:13
Lazio-Sassuolo (Getty Images)

Cronaca e tabellino della sfida Lazio-Sassuolo che ha aperto la 32/a giornata di Serie A. Colpo esterno dei neroverdi 

Gol, tensioni e polemiche arbitrali nell’anticipo della 32/a giornata di Serie A tra Lazio e Sassuolo. All’Olimpico le emozioni non mancano sin dai primi minuti di gara col primo squillo degli ospiti che prima si vedono annullare un gol a Raspadori per presunto fuorigioco e poi colpiscono una traversa con Djuricic prima del quarto d’ora. Nonostante gli assalti iniziali a passare in vantaggio sono i capitolini che la sbloccano con un lestissimo Luis Alberto che si fa trovare pronto nel momento giusto. Al rientro dall’intervallo il copione si ripete ancora una volta con il Sassuolo a partire più forte e a trovare la rete dell’1-1 ancora con il giovane Raspadori che tramuta in gol un assist al bacio di Caputo. Nonostante i timidi assalti del finale la Lazio non è riuscita comunque a cambiare il risultato che anzi muta in favore del Sassuolo abilissimo a chiudere i conti con un colpo di testa del solito Caputo che complica la corsa scudetto dei capitolini.

Lazio Sassuolo 1-2: risultato e tabellino

MARCATORI: 34′ Luis Alberto (L); 52′ Raspadori (S), 92′ Caputo (S)

LAZIO (3-5-2)StrakoshaBastos, Acerbi, Radu (83′ Vavro); Lazzari, Milinkovic-Savic (67′ Lucas Leiva)Parolo, Luis Alberto (83′ Adekanye), Lukaku (46′ Jony)Caicedo (61′ Cataldi), Immobile. A disp: Proto, Guerrieri, Luiz FelipeArmini, D.Anderson, Falbo, A.Anderson. All. Simone Inzaghi

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan (46′ Muldur)Marlon, Ferrari, KyriakopoulosBourabia, Locatelli; Traorè (46′ Caputo)Djuricic (68′ Haraslin), Boga (79′ Rogerio); Raspadori (89′ Magnani). A dispPegolo, Magnani, PelusoChirichesGhionMagnanelliManzariBerardi. All. Roberto De Zerbi

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi

AMMONITI: Parolo, Immobile, Bastos, L. Leiva (L); Muldur (S)

CLASSIFICA SERIE A: Juventus 75; Lazio 68*; Atalanta 66; Inter 65; Roma e Napoli 51; Milan 49; Sassuolo 46*, Verona 43; Bologna 41; Cagliari 40; Parma 39; Fiorentina e Udinese 35; Torino 34; Sampdoria 32; Lecce 28; Genoa 27; Brescia 21; Spal 19.

*una partita in più

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Lazio-Sassuolo, animi caldi: scintille tra le panchine

Sassuolo, Carnevali ‘svela’ il progetto di mercato