Coronavirus, salgono i casi in Bulgaria: di nuovo a porte chiuse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08

In Bulgaria i casi di Covid-19 stanno aumentando ed è quindi nuovamente il caso di svuotare gli spalti degli stadi. Porte chiuse 

Si alza la bufera in Bulgaria dopo il recente aumento dei casi di Coronavirus. In seguito agli ultimi dati è stata presa la decisione di chiudere le porte degli stadi di calcio e di tutte le competizioni sportive. Come sottolineato dall’Ansa è stato deciso da un esponente del Governo. “Tutti gli eventi sportivi all’aperto e quelli organizzati in spazi ristretti si svolgeranno senza pubblico”, ha dichiarato il ministro della Sanità, Kiril Ananiev. Poi ha continuato: “I nuovi casi di Covid-19 sono aumentati negli ultimi 10 giorni e hanno superato la soglia critica dei 200 in 24 ore. Nei prossimi giorni è possibile una tendenza al rialzo”. Decine di pazienti sono stati rilevati in particolare fra i giocatori, lo staff di quattro club ed anche tra i tifosi che hanno festeggiato recentemente la vittoria della Lokomotiv Plovdiv nella finale della Coppa di Bulgaria.

Il campionato è ripreso il 5 giugno con la possibilità di avere il pubblico negli stadi inizialmente al 30% della capienza degli impianti e poi al 50%, ma ora dovrà concludersi a porte chiuse.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus, bloccato un cittadino bengalese positivo a Termini

Coronavirus, bollettino: finalmente Covid-free la terapia intensiva di Bergamo