Genoa-Juventus, Sarri: “Pjanic darà tutto, Ronaldo e Dybala giocano. Ecco come sta Higuain”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20
Sarri
Maurizio Sarri

L’allenatore bianconero presenta la trasferta di Genova in conferenza stampa

È già vigilia di campionato in casa Juventus. Reduce dalla vittoria per 4-0 contro il Lecce e il +4 confermato nei confronti della Lazio, la squadra bianconera fa visita al Genoa di Nicola, in piena lotta salvezza. Calciomercato.it vi offre in tempo reale la conferenza stampa di Maurizio Sarri. Per restare aggiornato con le ultime news legate al mercato e non solo CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, UFFICIALE: Buffon e Chiellini rinnovano fino al 2021!

BUFFON – “Se giocherà? Non abbiamo ancora deciso, ma visto che col rinnovo come minimo ha 48 partite a disposizione credo che il record di presenze arriverà. Ancora non abbiamo deciso, i programmi iniziali dei portieri stanno un po’ cambiando in base alle sensazioni di Filippi”.

GENOA – “Squadra complicata, è sempre difficile giocare contro le squadre che lottano per la salvezza. Penso che i ragazzi siano molto consapevoli del fatto che sarà dura”.

FORMAZIONE – “Possiamo solo pensare a uno o due cambi, perché non vedo la possibilità di farne di più. Nell’ultima partita avevamo 14 giocatori da campo, 3 portieri e 3 ragazzi dell’Under 23. Speriamo nei prossimi 7-8 giorni di poter recuperare qualcuno”.

FATTORE CAMPO – “Esiste ancora, ci sono delle piccole abitudini che danno delle sicurezze ai giocatori. Il fattore campo può incidere”.

HIGUAIN – “Higuain sta meglio, l’unica incertezza è sull’eventuale minutaggio più elevato”.

PJANIC – “Se il suo trasferimento sarà ufficializzato sarà sicuramente contento, perché andrebbe in una grandissima squadra. Il ragazzo può essere contento di questa soluzione, lui è serio e intelligente. La possibilità che non ci dia il 101% in questi due mesi non la vedo”.

SCAMBIO CON ARTHUR – “C’è poco da commentare, parliamo di due ragazzi che per due mesi dovranno continuare a giocare nelle rispettive squadre. Hanno da fare ancora molto quindi non voglio parlare di mercato di acquisti. Ma godiamoci Pjanic in questo finale di stagione”.

CALENDARIO – “Giocare così spesso ti fa entrare in condizione ma arriveremo presto al problema della stanchezza: per questo stiamo cambiando la gestione dei post-partita per cercare di recuperare il più velocemente possibile”.

CINQUE SOSTITUZIONI – “Ho seguito in Bundesliga, erano utilizzate solo dalle squadre di terza fascia. Le squadre di prima fascia cambiavano di più nell’undici iniziale, ma bisognerebbe analizzare più profondamente questi dati”.

BENTANCUR – “Mi ha sorpreso, mi aspettavo un giocatore forte ma è più forte di quanto pensassi. Sta tirando fuori più personalità. È un giocatore con ancora dei margini, sono contentissimo di lui”.

RAMSEY – “Sta meglio, l’ho visto più frizzante nell’ultima uscita, ma l’incognita minutaggio esiste. Valuterò se impiegarlo mezz’ora nel finale o per 60 minuti nella parte iniziale. Ma mi sembra che abbia preso la strada giusta anche lui”.

RONALDO-DYBALA – “Turno di riposo? Penso che in questo momento possono anche giocare, ma il problema si porrà più avanti. Per ora il problema del sovraccarico non c’è”.