Serie A, clamorosa protesta | Cambiano gli orari delle partite?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:31
serie a
Logo della Serie A (Getty Images)

Clamorosa protesta in Serie A, gli orari delle partite potrebbero subire cambiamenti

Restare sintonizzati davanti alla tv fino a mezzanotte durante i giorni lavorativi non è semplice. I nuovi orari della Serie A stanno inevitabilmente cambiando alcune abitudini dei fruitori, che vedono iniziare buona parte delle partite dei propri club alle 21.45, con fischio finale quasi al ridosso del nuovo giorno. Così, giungono novità sulle proteste dei consumatori e le possibili decisioni future: clicca qui per ulteriori aggiornamenti.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, doppio infortunio: ansia per Mandragora

Serie A, protesta consumatori: novità sugli orari

Allianz Stadium Juventus Serie A
Allianz Stadium (Getty Images)

Le fasce orarie previste attualmente, stabilite per venire incontro alle esigenze dell’Assocalciatori, sono tre: 17.15 (solo 10 partite e mai al Sud), 19.30 e 21.45. L’Unione Nazionale dei Consumatori, riporta il ‘Corriere dello Sport’, fa sapere che stanno arrivando decine di segnalazioni. Gli abbonati starebbero protestando e tramite le associazioni di categoria si rivolgeranno alle autorità competenti per chiedere di anticipare le partite della sera, ritenendo “assurda, immotivata e priva di qualsiasi logica” l’idea del calcio per nottambuli. Da regolamento, la Lega può decidere in autonomia gli orari dei match, ma il programma viene sempre concertato con gli altri stakeholder. Una delle soluzioni proposte sarebbe quella di iniziare alle 16.30 per riportare l’ultima gara di giornata alle 21.00, ma ad oggi la volontà sarebbe quella di non stravolgere gli orari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, da Atalanta-Lazio a Inter-Sassuolo | Probabili formazioni e diretta tv