Coronavirus, 6 milioni di casi nel mondo | Il bollettino di oggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40
Serie A algoritmo
Serie A (Getty Images)

Tutti gli aggiornamenti legati al virus che sta flagellando l’Italia e il mondo

Con numeri del contagio stabili, l’Italia prosegue la ‘Fase 2’ del Coronavirus. Il paese, tra difficoltà e paure, sta lentamente cercando la sua normalità. La Serie A è pronta a ripartire, prima però si porterà a termine la Coppa Italia. Dal 15 giugno torna il calcetto, dal 3 via libera per gli spostamenti tra le Regioni: clicca qui per ulteriori aggiornamenti. Calciomercato.it segue in diretta gli aggiornamenti sul virus che sta flagellando l’Italia e il mondo.

LIVE 

23.30 – Superati i 6 milioni di casi di COVID-19 nel mondo, due terzi dei quali in Europa e negli Stati Uniti. Il conteggio è stato realizzato dalla Afp sulla base dei dati ufficiali.

22.19 – Sono circa 90.000 gli italiani rientrati dall’estero, secondo quanto riportato dalla Farnesina, da 119 paesi, grazie a 945 operazioni per via aerea, martittima e terrestre.

21.04Coronavirus, UFFICIALE: ottime notizie dalla Premier League, nessun contagiato

20.00 – Scatta la denuncia per l’ex generale Pappalardo dopo la manifestazione dei gilet arancioni in piazza Duomo, a Milano, durante la quale si sono verificati numerosi assembramenti con tantissime persone senza mascherina.

18.37Bollettino Protezione Civile del 30 maggio: “Ad oggi il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 232.664, con un incremento rispetto a ieri di 416 nuovi casi”.

16.45 Calcagno (AIC): “No a partite di pomeriggio, giochiamo in più giorni”. Le nuove dichiarazioni del vicepresidente dell’Assocalciatori.

15.30 – Isabella, 99 anni residente nella provincia di Barletta-Andria-Trani, ha vinto la battaglia contro il Covid. Oggi l’anziana è stata dimessa dall’ospedale D’Avanzo di Foggia ed è tornata all’hospice di Bisceglie, dove era ricoverata prima di contrarre il virus.

14.20 – Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, commenta a ‘Sky Sport’ la ripartenza del calcio in Italia: “Pronti a ripartite, ma consapevoli dei rischi”.

12.30 – Il calcio piange Guzman, prima vittima del coronavirus. Il giocatore aveva 25 anni

11.20 – Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sui social: “Giusta la riapertura tra le Regioni dal 3 giugno. Ma fino al 14 saranno obbligatorie le mascherine in Lombardia”.

10.35 – Polemica per la decisione della Grecia di riaprire i confini dal 15 giugno a 29 stati europei. Tra questi, non c’è l’Italia.

10.00 – L’Inter è furiosa e ha nuovamente minacciato di scendere in campo con la Primavera in Coppa Italia. La squadra nerazzurra sarebbe coinvolta in un tour de force non indifferente in caso di qualificazione in finale.

08.30 – L’Iss ha affermato che in Italia non si registra nessuna criticità legata al coronavirus. L’indice RT è inferiore a 1 in tutte le Regioni e dal 3 giugno si potrà viaggiare in tutta Italia. Oggi la decisione del Governo.

08.00 – Dal 15 giugno si potrà tornare a giocare a calcetto. L’annuncio ieri del ministro Spadafora: “Dal 15 giugno, con il nuovo Dpcm, si spera di far ripartire tutta la parte amatoriale.