Serie A, emergenza coronavirus: tutte le gare a porte chiuse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51

L’ipotesi per uniformare le condizioni delle squadre in lotta per gli stessi obiettivi

SERIE A PORTE CHIUSE CORONAVIRUS / Juventus e Inter senza tifosi, la Lazio contro il Bologna con almeno 40mila sostenitori sugli spalti: la lotta scudetto si 'spacca' anche per l'emergenza coronavirus. E' ormai deciso che, salvo cambiamenti improvvisi delle condizioni, almeno cinque partite della prossima giornata di Serie A si disputeranno a stadi chiusi: una situazione che potrebbe però allargarsi anche ad altre partite per rendere il più uniformi possibili le condizioni per le squadre in lotta per gli stessi obiettivi. Un'ipotesi che non piace alle parti in causa ma che eviterebbe di creare delle diseguaglianze che potrebbero poi andare a mettere in dubbio il risultato del campo: ne parla 'repubblica.it', specificando come il provvedimento potrebbe essere inserito nel nuovo decreto della presidente del Consiglio. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Inter, l'iniziativa per i tifosi: diretta tv in chiaro

In realtà l'eventuale allargamento delle restrizioni anche agli stadi non ubicate in zone definite a rischio non ha ancora ricevuto l'avvallo delle parti in causa e quindi, al momento, resta pur sempre un'ipotesi tutta da valutare. Così come da valutare quel che accadrà per Verona-Sampdoria: il Veneto è tra le Regioni che hanno sospeso le manifestazioni sportive (partite di calcio comprese) fino a domenica, ma il match è in programma lunedì, quando l'attuale dispositivo sarebbe già terminato.