Inter, da Colidio a Merola: le possibili contropartite negli affari Dzeko e Barella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14

Una schiera di giovani per Roma e Cagliari. Ma occhio anche a Eder

CALCIOMERCATO INTER DZEKO BARELLA / L'Inter è a un passo da Edin Dzeko e vicina a Nicolò Barella. Il bosniaco e il talento sardo sono due precise richieste di Antonio Conte, ma anche due 'operazioni' che avranno come comune denominatore una o più contropartite tecniche, in grado come ormai noto di generare plusvalenze diventare preziose per tutti i club in ottica assestamento del bilancio. 

DZEKO – Nell'affare Dzeko con la Roma potrebbe finire l'attaccante argentino Facundo Colidio. Si tratta di un prospetto davvero interessante che l'Inter ha acquistato nell'estate 2017 dal Boca Juniors per 7 milioni di euro. Ora i nerazzurri potrebbero valutarlo anche sui 10 milioni, in modo da poter realizzare – appunto – una buona plusvalenza avvicinandosi alle richieste (almeno 20 milioni) dei giallorossi, che ovviamente – come accaduto con Zaniolo l'estate scorsa – non concederebbero all'Inter il diritto di riacquisto. Il bosniaco ha già una intesa con Suning sulla base di un contratto bianne con opzione per un altro anno..

BARELLA – Nell'affare Barella ci sono invece più giovani in ballo, anche perché una scelta definitiva da parte del Cagliari – con il quale Marotta e Ausilio non hanno ancora un accordo nemmeno sul cash . non è ancora arrivata. Due 'baby' nerazzurri che piacciono molto ai sardi sono sicuramente gli attaccanti Davide Merola e Sebastiano Esposito. Il primo fa parte della ricca scuderia di Raiola e dovrebbe 'valere' sui 5-6 milioni; la valutazione del secondo, rappresentato dal papà Agostino, può toccare anche i 10 milioni considerato che è da tempo nel mirino di diverse big europee. Nei colloqui tra Inter e Cagliari sarebbero poi usciti fuori pure i nomi di Bastoni – ma è a bilancio a 25 milioni… – Gavioli centrocampista del 2000 valutabile sui 3-4 milioni, Radu (che l'Inter ricomprerà dal Genoa, dove il rumeno vorrebbe restare un altro anno), Dimarco (il Parma non lo riscatterà e ha una valutazione sui 10 milioni), Andrea Pinamonti (15 milioni) ed Emmers (6-7 milioni). Per ognuno dei suoi talenti, comunque, l'Inter chiederà di inserire la 'ricompra', per non perdere così il 'controllo' sui loro cartellini. Per Barella, comunque, pare che il presidente del Cagliari Tommaso Giulini abbia richiesto in partenza Eder, solo che l'Inter dovrebbe prima ricomprarlo dal Jiangsu. L'operazione è dunque complessa, però mai dire mai…