L’Inter ‘dimentica’ Zhang: la coreografia scudetto e i cori pro Lazio

La festa scudetto dell’Inter con l’interrogativo sulla permanenza di Zhang alla guida del club: l’accoglienza del Meazza per i campioni d’Italia

Grande entusiasmo a San Siro per la festa scudetto dell’Inter, che al termine dell’ultimo match casalingo contro la Lazio riceverà il trofeo per il successo in campionato.

Inter-Lazio, coreografia scudetto
La coreografia dell’Inter (LaPresse) – Calciomercato.it

Nonostante le vicende societarie, con la famiglia Zhang ormai a un passo dal perdere il controllo del club in favore del fondo Oaktree, il pubblico nerazzurro si è stretto attorno alla squadra e a Inzaghi con la splendida e imponente coreografia che ha coinvolto i quattro lati del Meazza: nelle due curve il numero 20 e il logo dell’Inter, in tribuna il tricolore mentre in gradinata campeggiava la scritta “Campioni d’Italia”. Quasi a dimenticare la questione Zhang (nessun accenno dagli spalti al presidente) e gli spinosi problemi sul fronte della proprietà. Già durante il riscaldamento i sostenitori interisti avevano accolto con cori e applausi Lautaro Martinez e compagni, con il capitano e Simone Inzaghi tra i più applauditi in un San Siro per l’ennesima volta sold out per celebrare il trionfo scudetto e la seconda stella.

Inter-Lazio, spunta anche lo striscione per Zhang… dall’altra curva

Il tecnico piacentino è stato premiato anche prima del fischio d’inizio con il riconoscimento come miglior allenatore del mese di aprile (al suo fianco la dirigenza con Marotta e Ausilio oltre a Zanetti) e ha raccolto con un applauso e sorridendo l’affetto nei suoi confronti del Meazza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Calciomercato.it (@calciomercatoit)

Clima di festa a tutto tondo nonostante le ambizioni europee della Lazio, con la Curva Nord (gemellata storicamente con la tifoseria ospite) che ha intonato un coro per la compagine biancoceleste. Tanti ex campioni dell’Inter inoltre presenti allo stadio, con i protagonisti della prima stella del 1966 premiati nel prepartita. Dopo l’intervallo dalla Curva Sud è spuntato invece uno striscione per Zhang: “Grazie Steven”, con raffigurati anche i trofei vinti dalla proprietà cinese. Nessun accenno invece finora della Nord e del tifo più caldo della San Siro nerazzurra per il presidente dell’Inter.

Impostazioni privacy