Patric e Vecino rimettono in moto la Lazio: Empoli ko | HIGHLIGHTS

La Lazio ospita l’Empoli per il lunch match della 36esima giornata di Serie A. All’Olimpico decidono i gol di Patric e Vecino

Ritmi non elevatissimi in avvio per Lazio-Empoli, sfida valida per la 36esima giornata di campionato che aveva un peso specifico molto importante soprattutto per la corsa salvezza dei toscani. La squadra di Nicola si è però dovuta arrendere alle reti di Patric e Vecino arrivate proprio nei finali di primo e secondo tempo.

Lazio-Empoli decide Patric
Lazio-Empoli (Lapresse) – calciomercato.it

La prima parte di gara non ha comunque presentato uno spettacolo particolarmente entusiasmante nel caldo pomeriggio dell’Olimpico. Le prime scosse arrivano solo dopo il 20′ con una chance per Bastoni. Troppo poco per cambiare le sorti di una sfida complessivamente equilibrata nei primi 45 di gioco che vede vacillare la parità solo al 35′ con un tentativo di Caputo sventato da Mandas. Al terzo dei tre minuti di recupero della prima frazione i padroni di casa sbloccano però la contesa con Patric che trova la zampata vincente su sviluppi di calcio d’angolo.

Un gol che mette la sfida in discesa per la truppa di Tudor, che nella ripresa gestisce ma rischia grosso all’87’ con Mandas ancora bravissimo su Shpendi, il tutto prima del raddoppio firmato dal destro di Vecino esattamente due giri d’orologio più tardi. Due reti nei finali di tempo: tanto basta alla Lazio per fare bottino pieno all’Olimpico.

Lazio-Empoli 2-0, il tabellino

LAZIO (3-4-3): Mandas; Patric Romagnoli Hysaj; Lazzari, Guendouzi (65′ Vecino), Kamada (88′ Cataldi), Marusic; Felipe Anderson (65′ Rovella), Zaccagni (76′ Pedro); Immobile (65′ Castellanos). All: Tudor. A disp. Provedel, Renzetti, Pellegrini, Casale, Isaksen, Gonzalez, Cataldi.

EMPOLI (3-5-1-1): Caprile; Bereszynski, Ismaijli, Luperto (75′ Shpendi); Gyasi, Bastoni (55′ Cambiaghi), Marin, Maleh (75′ Fazzini), Pezzella (66′ Cacace); Cancellieri; Caputo (66′ Destro). All: Nicola. A disp. Perisan, Seghetti, Goglichidze, Walukiewicz, Grassi, Kovalenko, Niang, Cerri, Zurkowski.

Marcatori: 45’+3 Patric, 89′ Vecino

Arbitro: Aureliano di Bologna

Ammoniti: Gyasi, Lazzari, Rovella, Romagnoli

CLASSIFICA SERIE A: Inter 92, Milan 74, Bologna 67, Juventus 66, Roma e Atalanta 60, Lazio 59, Napoli 51, Fiorentina 50, Torino 47, Monza 45, Genoa 43, Lecce 37, Verona 34, Cagliari 33, Empoli e Frosinone 32, Udinese 30, Sassuolo 29, Salernitana 15

Impostazioni privacy