Frattesi spinge via Barella: prove generali per l’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01

Nella serata di Italia-Ucraina la copertina è stata tutta per Davide Frattesi autore di una doppietta. Il futuro dell’ex Sassuolo può concatenarsi a quello di Barella

Circa 29 minuti per bagnare con una splendida doppietta la prima da titolare a San Siro della stagione. La maglia però non è quella dell’Inter, club che Frattesi ha sposato in estate, ma quella della Nazionale italiana in cui ha trovato spazio e fiducia approfittando anche dell’infortunio di Tonali.

Inter, l'inserimento di Frattesi lo spostamento di Barella: come cambia il centrocampo
Frattesi e Barella con l’Italia (LaPresse) – Calciomercato.it

Una mezzala molto forte fisicamente, con enormi capacità di inserimento ed in grado di abbinare quantità e qualità nella manovra della squadra. Tutto questo è Davide Frattesi, decisivo nella serata dell’Italia in attesa di diventarlo quanto prima anche con la casacca nerazzurra. L’Inter ha investito forte sul talento classe 1999, reduce da grandi annate in Serie A col Sassuolo ed arrivato al grande salto della sua carriera.

Finora però solamente 60 minuti raccolti alla corte di Inzaghi, e tutti da subentrato vista una struttura consolidata con Calhanoglu, Mkhitaryan e quel Nicolò Barella col quale condivide alcune caratteristiche. È chiaro però come l’obiettivo sia del ragazzo che della stessa Inter sia quello di farlo diventare col tempo importante e titolare. Servirà però trovare alcuni equilibri tattici anche per la coesistenza con il più esperto Barella, esattamente come visto ieri in Nazionale.

Calciomercato Inter, l’inserimento di Frattesi lo spostamento di Barella: come cambia il centrocampo

Contro l’Ucraina il centrocampo dell’Italia ha risposto benissimo, e di fatto Spalletti ha fatto le prove generali di ciò che potrebbe accadere quest’anno all’Inter, con Frattesi mezzala sul centrodestra, e Barella ‘costretto’ a spostarsi sul lato opposto.

Inter, l'inserimento di Frattesi lo spostamento di Barella: come cambia il centrocampo
Frattesi e Barella con l’Italia (LaPresse) – Calciomercato.it

Una soluzione che esalta le capacità fisiche e qualitative dell’ex Sassuolo, e che porta invece Barella a dover cambiare leggermente il proprio approccio con uno spostamento a sinistra che può incidere. I due, pur essendo simili per caratteristiche, possono comunque coesiste, visto i livello di entrambi sia dal punto di vista fisico, che tattico e tecnico.

Due calciatori di grande valore che possono giocare insieme, ma anche l’uno al posto dell’altro. E in caso di exploit di Frattesi anche con l’Inter non può essere escluso del tutto che si possano fare a San Siro con i nerazzurri anche delle timide prove generali per una squadra senza eventualmente Barella, e con l’ex neroverde come erede oltre che come attuale compagno.

Barella infatti da anni piace all’estero tra Liga e soprattutto Premier, e vista la situazione economica dell’Inter, che ha abituato il club a non ritenere nessuno incedibile, a fronte di offerte maxi potrebbero essere fatte valutazioni. Dal punto di vista del cartellino i nerazzurri potrebbero valutare Barella non meno di 60/70 milioni, e in caso di una futura cessione avere in rosa già un calciatore come Frattesi potrebbe essere un vantaggio.