Lazio-Milan in rosa | ESCLUSIVO Leonardi: “Un guaio senza Maignan”, Santoboni: “Leao perfetto per Sarri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:31

Giulia Leonardi e Michela Santoboni giocano il match dell’Olimpico ai microfoni di Calciomercato.it

Manca davvero poco a Lazio-Milan, la sfida dell’Olimpico che chiuderà la diciannovesima giornata di Serie A. Un match importante che dirà se i rossoneri sono davvero in crisi o se possono ancora credere nello Scudetto. Per i biancocelesti, invece, è l’occasione giusta, anche dopo la sconfitta dell’Inter e il pareggio tra Juve e Atalanta, di entrare in zona Champions League.

Lazio-Milan: Santoboni vs Leonardi
Michela Santoboni e Giulia Leonardi – Calciomercato.it

Per presentare la partita, Calciomercato.it, ha voluto intervistare, Giulia Leonardi e Michela Santoboni, due professioniste, due influencer, due esperte di calcio, una dal cuore rossonero, l’altra biancoceleste. Diamo dunque voce alle donne, come fa ogni lunedì, dalle ore 20 alle 21, il nuovo format, Pink Football, in onda sul canale Twitch-TvPlay-Calciomercato.it.

Come stai vivendo queste ore di attesa prima di Lazio-Milan?

Michela: “Sono curiosa di capire a che punto sia questa Lazio, dal punto di vista della mentalità, nel confronto con una big. La scorsa stagione, sia in campionato che in Coppa Italia, il Milan ha dimostrato di meritare ampiamente. Stasera spero di vedere una Lazio più matura. Mi aspetto, però, che la squadra di Pioli arrivi a Roma arrabbiata. Perdere un derby ed un trofeo comportano sempre una reazione d’orgoglio”.

Giulia:Sto vivendo l’attesa con molta serenità. Ho sensazioni positive, contrariamente alla vigilia della partita contro l’Inter“.

Mancherà più Maignan al Milan o Immobile alla Lazio?

Michela: “Uno con i numeri di Ciro stasera sarebbe stato fondamentale, soprattutto perché affronti i campioni d’Italia. A differenza di un portiere che, in un’intera, partita potrebbe anche non essere mai impegnato. Immobile comunque condiziona anche il modo di giocare delle squadre avversarie, a differenza di Maignan”.

Giulia:Mancherà di più Maignan perché i rossoneri senza il francese subiscono una quantità di gol incredibile e la tenuta difensiva in generale è pessima. Fino all’anno scorso, invece, era la caratteristiche ci ci distingueva. Mancherà chiaramente anche Immobile alla Lazio visto che non hanno un vice all’altezza, però la vedo più quadrata, dal punto di vista dell’organizzazione difensiva e dell’impostazione“.

Sarri o Pioli?

Michela: “Per la nostra esperienza, Pioli alla Lazio ha fatto bene nella sua prima stagione, cadendo in errori di gestione dello spogliatoio nella seconda. Sarri è partito da una situazione più complicata sia sul piano ambientale che tecnico, dopo l’addio di Inzaghi. Con lui la squadra sta crescendo nonostante la rosa presenti delle lacune”.

Giulia: “Tutta la vita Pioli, senza dubbio Sarri è un buon allenatore, esprime un buon calcio ma non è tra quelli che mi piacciono di più. La Lazio ha una buona rosa e può far bene”.

C’è un calciatore della squadra avversaria che ti piacerebbe vedere nella tua?

Michela: “Leao perché nel modulo di Sarri sarebbe perfetto. Ha dimostrato di essere un giocatore decisivo, vista anche la giovane età”.

Giulia:Senza dubbio Sergej Milinkovic-Savic, è il centrocampista tra i più forti in circolazione. Per il bene della sua carriera dovrebbe mettersi alla prova in realtà diverse, in squadre più ambiziose rispetto alla Lazio”

Una vittoria della tua squadra cosa significherebbe per il resto della stagione? Una sconfitta invece?

Michela: “È presto per fare delle previsioni, siamo all’ultima del girone di andata. Sarri stesso ha detto in conferenza stampa che una grande squadra non deve guardarsi mai indietro, che vinca o che perda, ma sempre andare avanti. Guardare alla prossima, quindi, che stasera finisca bene o meno. Sicuramente vincere con i campioni d’Italia porterebbe entusiasmo“.

Giulia:E’ una partita decisiva. Una vittoria riaprirebbe il discorso Scudetto, anche se nove punti sono tanti. Una sconfitta confermerebbe il periodo negativo del Milan e aprirebbe uno scenario di crisi. E’ una partita importante, la definirei cruciale per l’intera stagione, più ancora della partita di Supercoppa Italiana

Cosa significherebbe per te vedere Zaniolo al Milan?

Michela: “Da tifosa della Lazio, preferirei vederlo ancora alla Roma. Negli ultimi due anni non ha reso, anche per motivi fisici, visti anche i due gravi infortuni. È inspiegabile come il Milan pensi di rinforzarsi con un giocatore che è un punto interrogativo, anche sul piano caratteriale”.

Giulia:Farebbe comodo al Milan, considerando come siamo messi sulla destra, anche se non è un profilo che mi piace particolarmente. Ha ancora tanto da dimostrare e dopo gli infortuni non è riuscito ad incidere più di tanto. Sarei comunque curiosa di vederlo al Milan, a disposizione di Pioli perché i rossoneri potrebbero davvero essere la squadra giusta, anche dal punto di vista dell’impostazione di gioco“.

Tornando alla partita di stasera, un pronostico per Lazio-Milan? Chi sarà l’uomo del match?

Michela: Vorrei fosse la partita di Milinkovic. Dopo il Mondiale non si è ancora ripreso al 100%, ma in questa squadra è uno di quelli che può fare la differenza. Spero che stasera sia decisivo”.

Giulia:Vincerà il Milan 2 a 1L’uomo del match sarà certamente Sandro Tonali, come l’anno scorso. La Lazio è una squadra contro cui si infiamma. Quella fu la partita che ha determinato le sorti dello Scudetto“.