Se perde, è fuori: prossima partita decisiva per Dionisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55

Il futuro di Alessio Dionisi è sempre più in bilico dopo i risultati deludenti dell’ultimo periodo. Il match contro il Monza sarà decisivo

Il Sassuolo deve risollevarsi, e in fretta, per risalire in classifica dopo i risultati conseguiti nell’ultimo periodo in Serie A.

Il match contro il Monza è decisivo per Dionisi
Alessio Dionisi – Calciomercato.it

I neroverdi, infatti, arrivano da quattro sconfitte consecutive, di cui l’ultima contro la Lazio, e ora si trova al quart’ultimo posto in classifica senza grosse attenuanti per nessuno in società, per l’allenatore e per la squadra. Contro la Lazio, è arrivata anche una piccola contestazione da parte dei tifosi, stanchi delle tante cessioni e della qualità venuta a mancare nel club emiliano. Solo nell’ultima estate, infatti, sono partiti sia Scamacca che Raspadori, due dei calciatori fondamentali per la fase offensiva della squadra e i gol realizzati. Ora effettivamente qualcosa manca, soprattutto lì davanti e anche per Domenico Berardi in questa stagione ha continuato a soffrire dal punto di vista fisico e non è tornato al massimo della qualità e della forma. Sta di fatto che un’ombra importante è tornata ad aleggiare anche su Alessio Dionisi e stavolta potrebbero arrivare delle decisioni definitive anche sul suo futuro.

Traballa la panchina di Dionisi: match contro il Monza decisivo

Lo snodo cruciale per la salvezza dell’allenatore, e a questo punto anche per le ambizioni del club neroverde, secondo ‘Rai Sport’, sarà già tra sei giorni.

Il match contro il Monza è decisivo per Dionisi
Alessio Dionisi – Calciomercato.it

Infatti, il match contro il Monza sarà il crocevia decisivo per la permanenza o l’addio di Dionisi. Il tecnico, quindi, dovrà dare risultati immediati dopo settimane parecchio difficili sia sotto il punto di vista del gioco che del punteggio. Risollevarsi è obbligatorio, visto anche quanto mostrato contro la Lazio. La squadra non ha reagito al vantaggio biancoceleste e non è mai riuscita a rientrare in partita, anche se i biancocelesti non venivano da un periodo semplice e sono stati privati praticamente subito di Ciro Immobile per infortunio. Non è più tempo per costruire, ora servono solo risposte e punti in classifica.