Pugno e rabbia: ecco cosa ha fatto Lukaku a fine partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:48

Il Belgio è stato eliminato dai Mondiali dopo aver pareggiato con la Croazia: Lukaku protagonista negativo, reazione furiosa

Un Mondiale da dimenticare, chiuso come peggio non si poteva. Il Belgio e Romelu Lukaku tornano dal Qatar con le ossa rotte e il morale sotto piede. Lo fa soprattutto il bomber dell’Inter, protagonista in negativo dell’assalto finale dei Diavoli Rossi contro la Croazia.

Furia Lukaku dopo Croazia-Belgio
Lukaku © LaPresse

Serviva un gol alla Nazionale di Roberto Martinez per passare il turno e di palle gol, soprattutto nel secondo tempo non sono mancate. Una, due, tre, quattro: tutte sui piedi (e la testa) di Lukaku, tutte fallite. Il palo ravvicinato con mezza porta spalancata davanti a sé, il colpo di testa (ma il gioco era fermo) alle stelle. E poi le ultime due palle gol che avrebbero potuto cambiare le sorti dell’incontro: un tentativo di deviazione non riuscito e un intervento di petto su un cross, con portiere uscito male, con il pallone che avrebbe dovuto soltanto essere spinto in porta. Ce n’è quanto basta per infuriarsi ed è proprio quella la reazione avuta da Lukaku dopo il triplice fischio finale.

Croazia-Belgio, pugno Lukaku: la reazione dopo il flop Mondiale

Lukaku furioso dopo Croazia-Belgio
Lukaku © LaPresse

Un video che sta circolando molto sui social, infatti, mostra un Lukaku decisamente infuriato mentre lascia il terreno di gioco. Il belga sfoga la sua rabbia dando un potente pugno alla panchina, così forte da far cadere la parte esterna. Che l’umore dell’attaccante interista non sia dei migliori lo ha capito anche Thierry Henry, immortalo mentre prova a consolare Lukaku.

Tentativo evidentemente non riuscito alla perfezione vista la rabbia esploda nel pugno verso la panchina. L’ultimo colpo di Lukaku sui campi dei Mondiali prima del triste ritorno a casa.