Conte non molla, il pupillo nerazzurro al Tottenham a gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19

Conte non molla il suo pupillo nerazzurro: nuovo assalto del Tottenham a gennaio. Tutti gli aggiornamenti

Difesa in bilico in casa Inter, dalle situazioni di Skriniar e de Vrij, entrambi ancora in scadenza, alle sirene estere per Alessandro Bastoni.

Conte non molla, il pupillo nerazzurro al Tottenham a gennaio
Antonio Conte, attuale allenatore del Tottenham © LaPresse

La priorità dei nerazzurri è quella di blindare al più presto Milan Skriniar per allontanare definitivamente il Paris Saint-Germain: “Lui è un ottimo professionista e calciatore, merita di essere capitano. Se la sua volontà è identica alla nostra si arriverà ad un’intesa. Noi vogliamo portare avanti la negoziazione per concludere il contratto”, ha recentemente annunciato Marotta. Fiducioso anche il presidente nerazzurro Steven Zhang: “Per quanto riguarda Skriniar, sono sicuro che lui sappia il significato di questo club. Lui ama i nostri colori, e quindi sono sicuro che troveremo un accordo per entrambe le parti. La situazione non mi preoccupa per nulla. Cercheremo di garantire che il club rimanga competitivo”. Sul fronte Bastoni, invece, la ‘minaccia’ è sempre il Tottenham di Antonio Conte. Il suo contratto è in scadenza nel giugno 2024: “Ho due anni di contratto con l’Inter, sono tranquillissimo. La società non mi ha comunicato niente, quindi finirò queste gare con la Nazionale, poi andrò in vacanza e ricomincerò la preparazione sempre ad Appiano con l’Inter”. L’ex tecnico nerazzurro è sempre in agguato per portare Bastoni a Londra.

Calciomercato Inter, nuovo assalto del Tottenham per Bastoni a gennaio: i dettagli

Conte non molla, il pupillo nerazzurro al Tottenham a gennaio
Alessandro Bastoni con la maglia dell’Inter © LaPresse

Secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’, il Tottenham è pronto a tornare all’assalto di Bastoni nel prossimo calciomercato invernale. Le condizioni sono le stesse dell’estate: l’Inter non ha alcuna intenzione di privarsi del difensore e il giocatore vuole proseguire la propria avventura in nerazzurro. Servirà quindi un’offerta irrinunciabile da parte di Paratici per accontentare l’allenatore. La società nerazzurra, dal canto suo, spera invece di fare cassa da altre cessioni, quella di Gosens in primis, anche se al momento nessun club della Bundesliga sembra pronto ad investire circa 25 milioni di euro. Un altro possibile sacrificato è Dumfries, che ha mercato e una valutazione superiore ai 30 milioni di euro. Conte è insomma avvisato: Bastoni è tra gli ultimi sacrificabili dell’Inter.