Da Musah a Williams, la Serie A veglia sugli under-20 del Mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

Mondiali in corso, osservati speciali dai club di Serie A i tanti talenti under-20: da Yunus Musah a Nico Williams

Con i Mondiali in corso in Qatar, i principali campionati ripartiranno tutti almeno tra un mese. La Serie A riprenderà nel 2022, mentre Premier e Liga a fine dicembre. Tempo di riposo dunque, ma anche tempo di mercato. Perché la vetrina dei Mondiali servirà ai club sia per monitorare i propri giocatori, ma anche le occasioni di mercato. E a questo proposito, per la Serie A, da Yunus Musah a Nico Williams tanti sono gli under-20 nel mirino dei club italiani che possono mettersi in mostra in questa Coppa del Mondo.

Serie A, occhi sugli under 20 del Mondiale
Musah e Williams ©LaPresse

Juve e Inter stregate da Musah

Un passato in Italia e chissà che non possa esserci anche un futuro. Yunus Musah, classe 2002, nazionale statunitense con un passato in Italia. Tra gli under-20 pronti a mettersi in mostra al Mondiale, Musah, nato a New York da genitori ghanesi, è cresciuto nel nostro paese e ha da tempo attirato l’interesse di diversi club di Serie A. Juventus e Inter su tutti.

Juventus e Inter stregate da Musah
Yunus Musah ©LaPresse

Il giocatore ha un lungo contratto con il Valencia, sino al 2026, ma il club spagnolo non naviga in situazioni finanziarie ottimali. La Juventus in particolare sta seguendo con attenzione i progressi del giovane centrocampista, che porterebbe nella mediana bianconera dinamismo, fisico e corsa. Musah però piace anche all’Inter. Difficile che a gennaio possa partire l’assalto per lo statunitense, ma entrambe le compagini potrebbero muoversi in anticipo per cercare di superare la concorrenza.

Juventus, piace Nico Williams: serve fare presto

Oltre che su Musah però, la Juventus guarda con estrema attenzione ad altri profili under-20. Come lo statunitense, anche Nico Williams gioca in Spagna ed ha origini del Ghana. L’attaccante dell’Athletic Bilbao è stato convocato da Luis Enrique e avrà modo di mettersi in mostra.

Juventus, piace Nico Williams
Nico Williams ©LaPresse

Veloce, tecnico, abile a fare gol, Nico è sotto contratto con il club basco, con cui è cresciuto, fino al 2024. L’Ahtletic però è già al lavoro per prolungare il contratto. La Juventus deve essere brava a muoversi in anticipo, per evitare che il giocatore possa prolungare il proprio accordo. Vero anche che il ragazzo ha una clausola da 50 milioni di euro, ma più si avvicina la scadenza, più l’Athletic potrebbe cedere di fronte ad un’offerta importante, soprattutto se il rinnovo non dovesse arrivare.

Serie A: Hincapie complicato, Debast più facile

Clausola monstre anche per Antonio Silva. Il difensore centrale del Benfica, classe 2003, si è già fatto notare in Champions League proprio contro la Juventus ed è stato convocato dal Portogallo. La sua clausola però è di 60 milioni di euro e i lusitani hanno già detto no a tanti club inglesi. Difficile quindi vederlo in Serie A. Più facile che, tra i difensori un obiettivo per le italiane possa essere Zeno Debast, centrale dell’Anderlecht. In Belgio, negli ultimi anni, ha pescato con grande attenzione il Milan, ma ad essere interessato al difensore potrebbero essere soprattutto Juventus e Roma, per esigenze di rosa.

Serie A, Debast osservato speciale
Debast e Benrahma ©LaPresse

Milan che aveva invece visionato con attenzione Piero Hincapie, difensore mancino dell’Ecuador, che in passato era stato vicino al Napoli. Ora, viste anche le prestazioni fornite con il Bayer Leverkusen, la sua valutazione è in costante crescita e sembra difficile che le italiane possano riuscire a soddisfare le richieste dei tedeschi. Milan che invece potrebbe osservare con attenzione gli esterni offensivi del Ghana, Sulemana del Rennes e Issahaku dello Sporting CP. Giocatori veloci e molto forti tecnicamente, potrebbero andare a rafforzare il reparto degli esterni offensivi rossoneri. Certo, convincere il Rennes, club molto ricco economicamente, non sarà facile, più facile magari con i portoghesi, ma su Issahaku sarebbero già piombati Manchester United e Liverpool.

Serie A, complicata la pista Hincapie
Piero Hincapie ©LaPresse

Milan che invece ha seguito da vicino i progressi del croato Sucic, in forza al Salisburgo. I rossoneri, che stanno valutando nuove opzioni per la mediana, potrebbero fare più di un pensiero per il giocatore classe 2002. Tra i centrocampisti under-20 convocati per il Mondiale, c’è anche Xavi Simons. Il Paris Saint-Germain starebbe pensando di riportarlo a casa vista l’ottima prima parte di stagione con il Psv. Il classe 2003 è stato a sorpresa convocato da van Gaal e anche i club italiani seguono con interesse i progressi del giocatore. In particolare Juventus e Lazio, che devono però prestare attenzione, appunto, all’ostacolo Psg.