Dietrofront inaspettato: si prendono Ronaldo a gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:12

Calciomercato, Cristiano Ronaldo e quell’inaspettata fine della telenovela. L’ultima indiscrezione dall’Inghilterra è travolgente.

L’ultima lunga intervista rilasciata da Cristiano Ronaldo ai microfoni di “The Sun” è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. La spaccatura tra il fenomeno lusitano e tutto il mondo United è ormai irreparabile.

Dietrofront inaspettato: si prendono Ronaldo a gennaio
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Dopo i segnali delle prime crepe avvertite già qualche mese fa, infatti, i rapporti tra il cinque volte Pallone d’oro e i Red Devils si sono progressivamente deteriorati. Il feeling con ten Hag è ormai ridotto ai minimi termini, così come il rapporto tra il fuoriclasse lusitano e l’establishment del club inglese. Legato alla sponda rossa di Manchester da un contratto in scadenza nel 2023, l’ex Real e Juve potrebbe fare le valigie già a gennaio. Lo United, infatti, sarebbe sempre più stuzzicato all’idea di licenziare il proprio attaccante, a causa dei numerosi attacchi mediatici ricevuti da quella che fino a qualche mese fa era considerato un “figliol prodigo”.

Il Chelsea ritorna alla carica per Ronaldo: la situazione

Dietrofront inaspettato: si prendono Ronaldo a gennaio
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Se per l’addio di Ronaldo allo United è ormai questione di tempo, più controversa è la questione legata al prossimo club in cui militerà il portoghese. Accostato nuovamente a diversi club italiani, che per adesso nicchiano per una questione squisitamente economica, per Cr7 potrebbero schiudersi diverse opportunità. L’opzione Mls non è da escludere ma non è prioritaria. Resta in auge la pista Sporting CP, romantica e per questo terribilmente affascinante. Tuttavia, starebbe prendendo quota nuovamente la candidatura del Chelsea.

Stando a quanto riferito dal Daily Mirror, infatti, i Blues sarebbero ritornati alla carica per l’attaccante portoghese e potrebbero affondare il colpo qualora lo United dovesse effettivamente licenziare il proprio bomber. I londinesi – dopo aver flirtato con l’idea di piazzare un blitz per Cr7 già la scorsa estate – avrebbero rotto gli indugi. Stando così le cose, l’irruzione del Chelsea scompagina le carte in tavola e rivoluzione nuovamente lo scenario. Todd Boehly si sarebbe convinto della bontà dell’operazione, con l’affare Ronaldo che potrebbe rivitalizzare un ambiente a cui in questo primo scorcio di stagione è mancata quella scintilla giusta che accendesse l’ambiente.