Euro 2032, UFFICIALE: l’Italia ha inviato tutti i documenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:57

La FIGC ha concluso il processo preliminare di invio dei documenti per la candidatura a Euro 2032. Cosa succede adesso

L’Italia è impegnata stasera in amichevole contro l’Albania, ma intanto il pensiero resta focalizzato su un Mondiale che inizierà molto presto e vede gli Azzurri esclusi per la seconda volta di fila.

Euro 2032, UFFICIALE: l'Italia ha inviato tutti i documenti
Gravina ©LaPresse

È impossibile metabolizzare una delusione del genere, ma bisogna andare oltre e per farlo la FIGC e gli altri ranghi della politica del pallone italiano hanno deciso di presentare la candidatura per Euro 2032. I passaggi preliminari sono stati già conclusi in via ufficiale e proprio la Federazione ne ha dato conto attraverso un comunicato ufficiale.

Corsa a Euro 2032, l’Italia ci crede davvero

Euro 2032, UFFICIALE: l'Italia ha inviato tutti i documenti
Mancini ©LaPresse

Pochi minuti fa, infatti, è stata comunicata la notizia: “La FIGC ha concluso positivamente il processo di trasmissione dei documenti che compongono il Preliminary Bid Dossier relativo alla candidatura ad ospitare la fase finale di UEFA EURO 2032“. La Federazione, poi, ha anche informato sulle città che saranno coinvolte, nel numero di undici: Milano, Torino, Verona, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Cagliari e Palermo.

Infine, il programma dei passaggi che si attendo nei prossimi mesi: “La redazione del Final Bid Dossier proseguirà nei prossimi mesi fino al 12 aprile 2023, data in cui verranno presentate alla UEFA, in via definitiva, le 10 città candidate. L’assegnazione dell’evento da parte del Comitato Esecutivo della UEFA è prevista tra settembre e ottobre del 2023″.