Inzaghi non si dà pace: “L’abbiamo rivista per due giorni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36

L’allenatore dell’Inter nel pomeriggio ha analizzato le possibili insidie che si nascondono dietro il match contro l’Atalanta

Per rispondere al successo ottenuto dal Napoli questo pomeriggio per 3-2 sull’Udinese, domani alle 12.30 contro l’Atalanta l’Inter avrà l’obbligo di conquistare un successo. E’ vero che la distanza in classifica sembra ad oggi già proibitiva, ma un altro passo falso annienterebbe una volta per tutte le speranze scudetto dei nerazzurri.

Inzaghi non si dà pace: "L'abbiamo rivista per due giorni"
Simone Inzaghi su Inter TV

Della gara contro la formazione di Gian Piero Gasperini ha parlato questo pomeriggio Simone Inzaghi sui canali ufficiali dell’Inter: “Sappiamo che è una partita impegnativa, le motivazioni faranno la differenza. Abbiamo avuto noi come l’Atalanta questi tre giorni per prepararla nel migliore dei modi”.

Un match che la squadra nerazzurra vuole vincere per sfatare il tabù degli scontri diretti: “E’ un qualcosa che in campionato è mancato, probabilmente dobbiamo lavorare di più sull’episodio, sul dettaglio. In Champions invece ci siamo riusciti con il Barcellona, speriamo domani sia la prima volta in campionato”.

Sui numeri deludenti raccolti in trasferta, Inzaghi ha spiegato: “Atteggiamento più prudente? La squadra va in campo per vincere ogni partita, dopo la Juve abbiamo fatto due giorni di analisi. Poi c’è stata l’ottima gara contro il  Bologna, ma dobbiamo guardare solo avanti. Bergamo è un campo sempre molto difficile”.

Atalanta-Inter, Inzaghi: “Giochiamo sempre per vincere”

Atalanta-Inter, Inzaghi: "Giochiamo sempre per vincere"
Simone Inzaghi ©LaPresse

MOMENTO ATALANTA – “L’Atalanta è sempre una squadra molto ben organizzata, con i propri principi. Troveremo un avversario che ha grande determinazione e dovremo fare del nostro meglio”.

LUKAKU – “Quanto sta pesando la sua assenza? In campionato, eccetto il Napoli, tutte le altre squadre si sono pareggiate a livello di classifica. Ognuno ha commesso i propri errori, noi compresi. Stiamo cercando di migliorare sui punti persi negli scontri diretti. Paura per Lukaku ai Mondiali? Sono contento che tra attaccanti su quattro andranno ai Mondiali. Romelu voleva rientrare con noi ed è riuscito a giocare due spezzoni. Poi ha avuto un rallentamento, adesso sta recuperando per gradi. Auguro a lui e chi andrà ai Mondiali dei nostri di fare bene”.

BILANCIO – “Abbiamo fatto un lavoro eccezionale in Champions, in campionato sappiamo che dovevamo e potevamo fare meglio. Abbiamo lasciato qualche punto per strada, sia per nostri errori che per altri fattori. Dobbiamo cercare di migliorare di partita in partita”.

ZERO PAREGGI – “Siamo una squadra che gioca sempre per vincere, probabilmente ci sono partite in cui c’è anche della casualità. L’unico pareggio in cui avremmo meritato qualcosa di più è stato quello di Barcellona”.