Calciomercato, Allegri lascia la Juventus ma resta in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:14

Tornato un anno e mezzo fa sulla panchina dei bianconeri, il tecnico livornese ha un contratto in scadenza a giugno 2025. Scenario clamoroso per il suo futuro

La vittoria contro l’Inter ha certificato l’ottimo momento della Juventus, perlomeno in campionato dove prima di domenica aveva vinto le ultime tre partite, ma è presto per dire se i bianconeri di Allegri abbiano davvero dato una svolta alla propria stagione. Che fin qui resta molto deludente, per non dire fallimentare considerata l’uscita dalla Champions – dove hanno fatto appena 3 punti in 6 partite – già ai gironi.

Calciomercato Inter, Allegri lascia la Juventus e sostituisce Inzaghi
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Difeso contro tutto e tutti da Andrea Agnelli, anche per mera ‘convenienza’ personale dato che si è trattata di una sua precisa scelta, il futuro a Torino di Allegri rimane tuttavia molto incerto. Molto se non tutto dipenderà dal destino dello stesso presidente juventino, probabilmente l’unico ‘scudo’ che ha ora all’interno della società, oltre che ovviamente dai risultati. Con il quarto posto o la vittoria dell’Europa League, la cui conquista darebbe l’accesso diretto e in prima fascia alla prossima Champions, il livornese avrebbe diverse chance di conferma. Senza sarebbe invece difficile anche per l’amico Agnelli andare avanti con lui, nonostante un contratto pesante (7 milioni netti più bonus fino a un massimo di circa 2 milioni) in scadenza a giugno 2025.

In tal caso Allegri potrebbe non trovare così tanti ostacoli nella ricerca di una nuova squadra. Una grande, naturalmente. Più all’estero, forse, seppur bisognerà prestare particolare attenzione a ciò che accadrà, che potrebbe accadere in casa di quell’Inter appena sconfitta e sorpassata in classifica.

Calciomercato Juventus, ipotesi Inter per Allegri: Marotta può riprovarci in caso di addio a Inzaghi

Calciomercato Inter, Allegri lascia la Juventus e sostituisce Inzaghi
Allegri e Inzaghi ©LaPresse

Pure la conferma di Inzaghi è molto incerta. L’obiettivo Scudetto è per ora bello che andato, ma allo stato attuale anche il traguardo minimo rappresentato dal quarto posto è tutt’altro che sicuro. Un’Inter fuori dalla Champions gli costerebbe senz’altro l’esonero, ma potrebbe rischiare molto qualora non riuscisse a vincere neanche un trofeo, finendo magari lontano dal primo posto. Per la sostituzione del piacentino non ci sono nomi ‘caldi’, seppur circoli da un po’ quello di Ivan Juric, col quale si andrebbe avanti con la difesa a tre evitando rivoluzioni della rosa. Ma una rivoluzione si eviterebbe pure con Allegri, che Marotta stima sempre tantissimo. Fu l’attuale CEO interista a volerlo alla Juve dopo Conte e poi provò a prenderlo… Dopo Conte ma all’Inter all’inizio dell’estate 2021. Ecco perché, stando a ‘interlive.it’, l’ipotesi Allegri per la panchina nerazzurra va tenuta in considerazione. Ora come ora è solo una ‘suggestione’ di calciomercato, a giugno chissà…