Miretti, il premio e Marchisio: “Ecco cosa vorrei”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:06

Il giovane centrocampista della Juventus Fabio Miretti premiato al Golden Boy come miglior italiano: le sue dichiarazioni

Best Italian Golden Boy 2022 Fabio Miretti è stato premiato oggi a Torino. Il giovane centrocampista della Juventus, insieme a Fagioli, vive un momento particolarmente fortunato.

Miretti Golden Boy
Miretti al Goden Boy

C’è anche il loro zampino nella risalta della squadra bianconera reduce in campionato da 4 vittorie consecutive.

Il 18enne oggi ha ricevuto il premio come migliore giovane italiano del 2022 e ha consegnarglielo è stata una bandiera della Juve come Claudio Marchisio. Sul palco Miretti non ha nascosto la sua soddisfazione: “E’ un onore ricevere il premio da Marchisio, Claudio è un punto di riferimento. Ricevere questo premio da lui è un orgoglio. Mi farebbe piacere avere il suo fiuto del gol”.

Juventus, Miretti premiato al Golden Boy

Miretti premiato al Golden Boy
Miretti © LaPresse

Prima di salire sul palco per ricevere il premio, Miretti ha parlato anche a ‘Sky’ raccontando la sua soddisfazione: “E’ un piccolo traguardo che mi invoglia a fare sempre di più. Sono emozionato, ringrazio tutti soprattutto la Juventus che mi dà la possibilità di crescere.

OBIETTIVI – “Cerchiamo di farci trovare pronti davanti alle opportunità che ci vengono date, di ripagare sul campo la fiducia”.

EUROPA LEAGUE – “Con le giovanili sono stato a Nantes per un torneo e ho vinto. Speriamo che vada bene anche questa volta”.

PUNTI RIFERIMENTO – “Guardo soprattutto la Premier League. Il mio punto di riferimento è de Bruyne, un giocatore straordinario al quale cerco di rubare il più possibile guardandolo in TV”.

Le parole di Chiellini su Miretti

Miretti, il premio e Marchisio: "Ecco cosa vorrei"
Giorgio Chiellini ©LaPresse

Di Miretti e del progetto giovani messo su dalla Juventus ha parlato anche Giorgio Chiellini. Ecco le parole dell’ex capitano bianconero: “Miretti? La Juventus sta seminando bene sui giovani, fu scritto qualche settimana fa quando c’era qualche problemino. Spero che vengano lanciati sempre più giovani, faccio i complimenti anche a Federico Cherubini”