TV PLAY | “Inguardabile”: la scelta di Allegri non ha spiegazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:43

Il giornalista G.B Olivero è intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it su Tv Play: Allegri, i giovani e Inter-Juventus

Fuori dalla Champions, la Juventus deve ora ripartire in campionato ed è attesa da un match non semplice: c’è la sfida contro l’Inter che può rappresentare uno spartiacque importante della stagione bianconera.

Juventus, bocciato McKennie: "Inguardabile"
Olivero a TV Play

Parla di questo, e non solo, G.B Olivero, giornalista della Gazzetta dello Sport, intervenuto a Calciomercato.it su Tv Play. Si parte da un argomento centrale nell’attualità juventina: la necessità da parte di Allegri di dare spazio ai giovani che stanno riuscendo a mettere in mostra le sue qualità. Olivera su questo dice: “Fa parte della visione di Allegri chiedere giocatori pronti, in grado già di essere protagonisti. Il tecnico non ha la tendenza ad aspettare che i ragazzi crescano sbagliando. Può essere comprensibile considerando gli obiettivi della Juve”.

Comprensibile ma fino ad un certo punto: “Guardando alla situazione attuale, bisogna avere il coraggio di farli giocare. Miretti ha fatto panchina ad un McKennie inguardabile. Il giovane non deve essere più protetto, non va messo in croce se sbaglia che è diverso. Deve avere la possibilità – spiega Olivero – di mostrare le sue qualità. Poi può non essere all’altezza ma bisogna capirlo e dirlo”.

Lo si potrà capire già domenica sera quando la Juve sfiderà l’Inter: “Contro i francesi era facile fare bene per i giovani, c’è bisogno di controprove”.

Juventus, Olivero a TV Play: “Contro l’Inter vittoria fondamentale”

Inter-Juventus, Olivero: "Fondamentale per Allegri"
Allegri © LaPresse

La prima si avrà immediatamente contro i nerazzurri gara nella quale per Olivero l’Inter è favorita: “Ha più certezze e dopo il Barcellona ha cambiato passo, riscoprendo giocatori importanti che all’inizio erano in difficoltà. Inzaghi ha saputo tenere la barra dritta in un momento difficile. Ha saputo mantenere tranquillità, poi ha ritrovato Lautaro“.

Ecco allora che la sfida per Allegri si preannuncia complicata: “Per la Juve mi aspetto maggiore difficoltà rispetto al PSG. Il rischio di perdere è alto e, se accadesse, le distanza diventerebbero pesanti. Per l’Inter sarebbe una vittoria normale, per la Juve sarebbe fondamentale. Ad oggi- ha concluso il giornalista – mi è sembrata rassegnata: se cambia il modo di andare in campo, può cambiare qualcosa”.