Napoli, Giuntoli e quell’apparizione: “Dobbiamo farlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55

Napoli, le parole di Giuntoli poco prima del fischio d’inizio della gara di Champions League con il Liverpool.

Mancano pochissimo ormai all’inizio di Liverpool-Napoli, match al quale la compagine di Spalletti si presenta dopo un filotto di vittorie tra Campionato e Champions League che definire impressionante sarebbe solo un eufemismo. Intervistato ai microfoni di Mediaset, Cristiano Giuntoli ha analizzato il momento di forma in casa partenopea, fissando dei paletti da non trascurare. Ecco le sue parole:

Napoli, Giuntoli e quell'apparizione: "Dobbiamo farlo"
Cristiano Giuntoli ©LaPresse

PERCORSO di CRESCITA Dobbiamo crescere, vogliamo misurarci e vedere dove riusciamo ad arrivare. Sono d’accordo che stiamo facendo molto bene, dove possiamo arrivare, non lo so: è un traguardo molto alto. Dobbiamo restare con i piedi per terra e lavorare.

MONDIALI – “Una novità per tutti questi Mondiali. Cercheremo di far riposare i ragazzi, tentando di farli allenare nella maniera più giusta e corretta per farli arrivare in fondo con energia. Vogliamo dimostrare chi siamo, non pensiamo che sia tutto facile, anzi. I complimenti ci fanno crescere un pochino, dobbiamo pensare di lavorare nel quotidiano e provare a crescere. La partita di oggi è molto importante, e ci dirà a che punto siamo nel nostro processo di crescita”.

GARA ANDATA“Un’apparizione? Onestamente le cose prima che succedano, vanno pensate. Abbiamo lavorato con l’intento di costruire una squadra importante. Ripeto. Quel giorno fu importante, ma alla fine conta oggi, il passato non conta. Oggi sarà una partita importante e difficile: ulteriore prova che vogliamo superare.”