Allegri rifiutato in estate: “Non ho accettato per rispetto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47

Arriva un nuovo retroscena, direttamente da uno dei protagonisti, sul mercato della Juventus: “Non ho accetato per fede e per rispetto”

Il mercato estivo dei bianconeri è stato importante e, anche per questo, è stato accolto con grande entusiasmo dall’ambiente e dai tifosi. Arrivati al primo di novembre, 125esimo compleanno della ‘Vecchia Signora’, la Juventus si trova già fuori dalla Champions League e a dieci punti dalla vetta della classifica in Serie A.

Allegri rifiutato in estate: "Non ho accettato per rispetto"
Massimiliano Allegri©LaPresse

Gli obiettivi stagionali, indicati anche a più riprese da Massimiliano Allegri, erano la vittoria dello scudetto e un cammino importante in Champions. Entrambe queste possibilità, però, sembrano essere già compromesse. Proprio per questo motivo anche il grande mercato estivo è finito sul banco degli imputati, con i colpi Pogba Di Maria che fino ad ora non sono riusciti a dare l’apporto sperato. Intanto, arriva un altro retroscena su quello che sarebbe potuto essere il grande colpo in difesa: Kalidou Koulibaly.

Koulibaly e il rifiuto alla Juventus in estate: “Non potevo indossare quella maglia”

Kalidou Koulibaly ©LaPresse

Sulle colonne del ‘Corriere della Sera’ quest’oggi è presente una lunga intervista a Kalidou Koulibaly. Al suo interno, anche un passaggio sulla possibilità di raggiungere la Juventus nella scorsa estate. Alla domanda se avesse ricevuto delle offerte da club italiani, l’africano ha risposto: “Sì, ma non le ho accettate”. L’ex Napoli era il grande sogno di Massimiliano Allegri per la retroguardia bianconera. “Una maglia che non potevo indossare, per fede e anche per rispetto”, questa l’ammissione di ‘KK’.

Koulibaly non ha voluto tradire l’affetto e la stima dei tifosi partenopei, rifiutando la Juventus e trasferendosi in Premier League al Chelsea. Il difensore senegalese, intanto, si sta godendo la cavalcata del Napoli dalla capitale inglese: “Il mio ciclo era finito, avevo dato tutto. Sento ogni gol e ogni vittoria come se li vivessi in prima persona. Questo Napoli è il mio Napoli, sono fiero delle vittorie del Napoli”. Koulibaly non perde occasione per ribadire il proprio amore ed il proprio affetto per il Napoli, i napoletani e la città. E in caso di scudetto, lascia una promessa: “Corro a Napoli per festeggiare”.