Il nuovo affronto di Cristiano Ronaldo: “Non risponderà alla chiamata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:38

La stagione di Cristiano Ronaldo assume contorni sempre più difficili, nuovo affronto per il portoghese: “Non risponderà alla chiamata”

Da quando si sono separati, sia la Juventus sia Cristiano Ronaldo stanno affrontando un momento complicato: nessun trofeo e ora la stagione più complicata degli ultimi anni. Il campione portoghese è ai ferri corti con ten Hag e il suo futuro al Manchester United rischia di essere compromesso.

Il nuovo affronto di Cristiano Ronaldo: "Non risponderà alla chiamata"
Cristiano Ronaldo©LaPresse

Il rapporto tra il cinque volte Pallone d’Oro e l’attuale allenatore dei ‘Red Devils’ appare ai minimi termini dopo quanto successo nel corso della sfida col Tottenham. L’immagine di questa stagione è proprio quella: Cristiano Ronaldo che lascia l’Old Trafford mentre i suoi compagni giocano contro la compagine guidata da Antonio Conte. La decisione di ten Hag, anche per tutelare tutto il gruppo, è stata quella di non convocarlo per la partita successiva contro il Chelsea. Ora, poi, arriva un ulteriore retroscena sull’umore di CR7: a rivelarlo è stato l’ex compagno di squadra e amico Rio Ferdinand.

Ferdinand e il retroscena su Ronaldo: “Non credo che risponderà a quella chiamata”

cristiano ronaldo manchester united calciomercato.it 20221029
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Nel momento più complicato della sua carriera, in molti hanno ‘scaricato’ Cristiano Ronaldo. Il portoghese sta sopportando e cercando un modo per uscire dalle difficoltà, ma ci sta anche rimanendo male per alcune uscite che lo vedono protagonista. In particolare, è con l’ex compagno di squadra Gary Neville che sembra avere il dente avvelenato. Prima della sfida contro il West Ham, CR7 ha salutato i diversi opinionisti presenti sul terreno di gioco e ha totalmente ignorato Neville: un gesto che non è passato inosservato.

Sul proprio canale YouTube ‘Vibe with Five’, Rio Ferdinand ha rivelato: “Non credo che Cristiano risponda alla sua chiamata (riferendosi a Neville n.d.r.)”. Ma perché si è arrivati a questo punto? L’ex esterno del Manchester United ha dichiarato che la squadra gioca meglio quando non c’è in campo Cristiano Ronaldo. Un punto di vista e un’opinione che avrebbe offeso il portoghese, portandolo ad ignorarlo sul terreno di gioco prima del West Ham. Insomma, la stagione nera di CR7 prosegue e ora anche il rapporto con uno dei senatori del suo primo United sembra essere compromesso.