PAGELLE e TABELLINO Juventus-Empoli 4-0: Rabiot trascinatore, Vlahovic fumoso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:38

Juventus-Empoli: pagelle e tabellino del match dell’Allianz Stadium valevole per l’undicesima giornata del campionato di Serie A. Rabiot fa doppietta ed è il migliore della squadra di Allegri

Tutto facile per la Juventus all’Allianz Stadium nell’anticipo dell’undicesima giornata del campionato di Serie A contro l’Empoli.

Juventus-Empoli, pagelle e tabellino
Rabiot e de Winter ©LaPresse

Allegri bissa la vittoria nel derby calando il poker di fronte alla squadra di Zanetti: apre, Kean, nella ripresa i bianconeri dilagano con McKennie e la doppietta dell’onnipresente Rabiot, per distacco il migliore in campo. Non brilla Vlahovic, a differenza del connazionale Kostic. Kean si sblocca, garanzia Danilo nelle retrovie. Male Destro e de Winter, all’Empoli non basta il sempre ottimo Vicario.

Le pagelle di Juventus-Empoli: Kean si sblocca, Destro non pervenuto

JUVENTUS

Szczesny 6,5 – Risponde presente su Destro dopo l’erroraccio di Cuadrado.

Rugani 6,5 – Allegri lo chiama in causa e l’ex della sfida ripaga la fiducia con una prova ordinata e senza fronzoli (79′ Alex Sandro SV).

Bonucci 6 – Ogni tanto perde l’uomo e non è così aggressivo come dovrebbe. Meglio quando deve far ripartire l’azione, acquista sicurezza nella seconda parte della contesa.

Danilo 7 – Una sicurezza nelle retrovie, anche se il pimpante Satriano non è un cliente facile. Firma l’assist nel recupero per Rabiot.

Cuadrado 6 – Non convince nel primo tempo: poco ludico, quasi regala l’1-1 all’Empoli. Dà segnali di risveglio dopo l’intervallo, scodellando sulla testa di McKennie l’assist per il 2-0. Sempre da corner concede il bis, stavolta per la capocciata vincente di Rabiot.

McKennie 6,5 – Primo tempo tra alti e bassi, ad inizio ripresa mette la firma sul raddoppio della Juve con una bella incornata (65′ Paredes 6 – Escluso eccellente, in campo a giochi ormai fatti. Deve alzare il livello delle sue prestazioni se vuole avere un ruolo da protagonista in questa Juve.)

Locatelli 6,5 – Partita di sostanza, a protezione delle sgroppate di Rabiot. Continua nella sua crescita dopo la positiva prova sciorinata nel derby con il Torino.

Rabiot 8 – Gioca a tutto campo, le galoppate del francese tagliano a fette l’Empoli come in occasione del gol siglato da Kean. Si prende sulle spalle il centrocampo, giocando da vero leader forse come mai finora durante la sua esperienza a Torino. Doppia ciliegina sulla torta nel finale, da consumato bomber: indispensabile per le alchimie di Allegri.

Kostic 7 – Sforna assist al bacio dalla sinistra, dopo appena otto minuti manda a vuoto la difesa ospite e regala a Kean la rete del vantaggio. La migliore prestazione fin qui in maglia bianconera (85′ Ising-Junior SV).

Kean 7,5 – Si vede subito che è un altro Kean: azione perentoria a prendere le misure alla difesa empolese, prima del guizzo felice a capitalizzare l’ottimo cross di Kostic. Si sblocca e nell’esultare si toglie qualche sassolino dalla scarpa verso la curva. Minaccia costante nell’area avversaria, meriterebbe la doppietta. Allegri insiste su di lui e stavolta ripaga la fiducia del tecnico. Esce un po’ acciaccato e stavolta tra gli applausi (78′ Miretti SV).

Vlahovic 5,5 – Un passo indietro rispetto al Vlahovic trascinatore ammirato nel derby. Fumoso negli ultimi sedici metri, fatica a rendersi pericoloso a differenza di Kean. Allegri lo vede un po’ stanco e gli risparmia l’ultima parte di gara (65′ Milik 6 – Calamita tanti palloni, senza riuscire però a trovare la stoccata vincente).

All. Allegri 7 – La Juve fa la Juve, come nella stracittadina contro il Torino. Cinica e solida, per una volta archiviando la pratica senza patemi. Nulla di trascendentale, sia chiaro, però a tratti si vedono sprazzi anche di bel calcio. Era importante dare continuità e questa sera la risposta è arrivata.

Juventus-Empoli, voti e tabellino
Il gol di Kean ©LaPresse

EMPOLI

Vicario 7 – Evita all’Empoli un passivo ancora peggiore. Conferma di essere tra i migliori portieri del campionato nonostante le quattro reti incassate.

Stojanovic 5 – Lascia troppo campo a Kostic, come in occasione del vantaggio di Kean.

De Winter 4,5 – Si dimentica di Kean sull’1-0 e in generale non dà sicurezza al reparto. Bocciato davanti alla dirigenza bianconera.

Luperto 5 – Diverse sbavature, tutt’altro che impeccabile nel cuore della difesa empolese.

Parisi 5,5 – Meglio quando deve offendere. Ha i riflettori puntati addosso e in parte non delude le attese. Cala tanto nell’ultima mezz’ora.

Haas 5 – Match winner contro il Monza, all’Allianz Stadium è un’altra storia (88′ Degli Innocenti SV).

Marin 6 – Palleggia bene e supporta con costanza le punte. Uno dei migliori nell’undici ospite.

Bandinelli 6 – Tra i più continui della squadra di Zanetti. Innesca Destro che però spreca nel primo tempo (75′ Henderson SV).

Pjaca 4,5 – Un po’ a sorpresa titolare, fa poco o niente per farsi rimpiangere dalle parti della Continassa (62′ Bajrami 5 – Spreca malamente un contropiede potenzialmente pericoloso).

Satriano 6 – Frizzante, parte dietro Destro senza dare punti di riferimento. Gli manca però la zampata negli ultimi sedici metri (62′ Baldanzi 5 – Poco coinvolto dai compagni).

Destro 4,5 – Si divora davanti a Szczesny la palla del pareggio. Troppo statico in area di rigore, serata da dimenticare (75′ Lammers SV).

All. Zanetti 5 – Schiera una squadra offensiva per giocarsela a viso aperto, senza timori. L’Empoli tiene bene palla e crea qualche grattacapo alla Juventus, senza però far male dalle parti di Szczesny. I bianconeri nel finale dilagano, ma idee e identità comunque non mancano.

Arbitro: Fabbri 6 – Partita sempre sotto controllo, direzione positiva all’Allianz Stadium.

TABELLINO

JUVENTUS-EMPOLI 4-0
8′ Kean; 56′ McKennie; 83′ e 94′ Rabiot

Juventus (3-5-2): Szczesny; Rugani (78′ Alex Sandro), Bonucci, Danilo; Cuadrado, McKennie (65′ Paredes), Locatelli, Rabiot, Kostic (85′ Iling-Junior); Kean (78′ Miretti), Vlahovic (65′ Milik). A disposizione: Perin, Pinsoglio, Gatti, Fagioli, Soulé. Allenatore: Allegri

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, de Winter, Luperto, Parisi; Haas (88′ Degli Innocenti), Marin, Bandinelli (75′ Henderson); Pjaca (62′ Bajrami); Satriano (62′ Baldanzi), Destro (75′ Lammers). A disposizione: Ujkani, Seghetti, Cacace, Ebuehi, Fazzini, Guarino, Ekong, Walukiewicz, Cambiaghi. Allenatore: Zanetti

Arbitro: Fabbri (sez. Ravenna)
VAR: Nasca
Ammoniti: Cuadrado (J), Satriano (E), Rabiot (J), Haas (E)
Espulsi:
Note: recupero 2′ e 5′; spettatori 37.771