La festa è rovinata: reazione furiosa di Cristiano Ronaldo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

Oggi doveva essere una festa per Cristiano Ronaldo e, invece, è stata rovinata per il campione portoghese. Non l’ha presa per nulla bene

Cristiano Ronaldo è una delle icone assolute del calcio mondiale e l’ha già dimostrato in tanti anni di trofei, vittorie personali e di squadra e prestazioni assolutamente devastanti, che sono già entrate nella storia.

La festa è rovinata: reazione furiosa di Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo © LaPresse

L’attaccante del Manchester United, però, sembra entrato in una spirale negativa da cui è veramente difficile uscire. Non si sente e non è al centro della squadra di Erik ten Hag, con cui il rapporto non è mai realmente decollato. Già dalla scorsa estate si è parlato in maniera quasi ossessiva di un suo possibile addio allo United, senza che Jorge Mendes sia riuscito a trovargli una destinazione concreta, in Serie A e non solo. Gennaio è lontano e la sensazione è che il problema Cristiano Ronaldo sia una ferita aperta per i Red Devils. Uno come lui non può proprio essere un comprimario, uno che si adatta alle esigenze del gruppo o che viene trattato come uno dei tanti. Gli inglesi, però, non hanno più alcuna intenzione di dipendere da lui e gli eventi di oggi lo dimostrano.

Altro pomeriggio nero per Cristiano Ronaldo: il portoghese è furioso

La festa è rovinata: reazione furiosa di Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo © LaPresse

La giornata era iniziata al meglio per l’ex Real Madrid. Alex Ferguson, infatti, l’ha premiato prima della partita contro il Newcastle per i 700 gol realizzati in carriera con le squadre di club. Quella che doveva essere una festa per Cristiano Ronaldo, si è trasformata in un incubo. Il portoghese non è riuscito a fare la differenza contro i Magpies ed è stato sostituito al 72esimo per far posto a Marcus Rashford. CR7, che era anche stato ammonito a inizio ripresa, non l’ha presa per nulla bene: ha iniziato a scuotere il capo e a borbottare, mentre lasciava il campo visibilmente contrariato. Non il modo migliore per migliorare le cose con ten Hag, in un pomeriggio in cui lo United è parso sfocato senza Christian Eriksen. Solo l’ennesima puntata di una telenovela, quella sul futuro di Cristiano Ronaldo, che potrebbe terminare con il doloroso addio del portoghese.