Serie A, la cronaca di Inter-Salernitana 2-0

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

Dopo gli anticipi del sabato, si apre la domenica della decima giornata del campionato di Serie A con la sfida tra Inter e Salernitana

Lunch match delle 12.30 in programma per la decima giornata del campionato di Serie A tra l’Inter e la Salernitana. Dopo il pareggio ottenuto al ‘Camp Nou’ contro il Barcellona in Champions League, i nerazzurri cercano i tre punti per non perdere ulteriore terreno da chi è avanti in classifica.

DIRETTA Serie A, Inter-Salernitana | Segui la cronaca LIVE
Inzaghi, seconda stagione all’Inter ©️ LaPresse

Nell’ultimo turno di campionato, la squadra guidata da Simone Inzaghi ha battuto a domicilio il Sassuolo di Alessio Dionisi grazie alla doppietta del sempreverde Edin Dzeko. Il quarto posto, occupato da Lazio, Udinese e dai ‘cugini’ del Milan, è distante solo cinque punti e i meneghini non hanno intenzione di mollare la presa. Di contro, però, si troveranno la coriacea Salernitana di Davide Nicola che arriva a questo appuntamento dopo l’importantissima vittoria casalinga ottenuta contro una diretta concorrente per la salvezza come il Verona, allora allenato ancora da Gabriele Cioffi poi esonerato. Piatek e Dia hanno portato i tre punti, la coppia d’attacco che ha tutta l’intenzione di far male anche alla retroguardia dei nerazzurri. Calciomercato.it vi offre la cronaca del match dello stadio ‘Giuseppe Meazza’ di Milano.

FORMAZIONI UFFICIALI INTER-SALERNITANA

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, de Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Dzeko, Lautaro Martinez. All. S. Inzaghi

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Daniliuc, Pirola; Candreva, Coulibaly, Kastanos, Vilhena, Mazzocchi; Piatek, Dia. All. Nicola

CLASSIFICA SERIE A: Atalanta 24*; Napoli 23 punti; Lazio, Udinese e Milan 20; Roma 19; Inter* 18; Juventus* 16; Sassuolo* 12; Empoli* e Torino* 11; Salernitana* e Monza* 10; Fiorentina 9; Spezia 8; Lecce e Bologna 7; Verona 5; Cremonese 3; Sampdoria 3.
* una partita in più

ARBITRO: Juan Luca Sacchi