Matheus França chiama l’Europa, ma servono 100 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:17

Sulle tracce di França, 18enne talento del Flamengo, ci sono tutti i maggiori top club europei. E Vinicius lo aspetta al Real

I natali sono gli stessi, Sao Gonçalo, nella Stato di Rio. Sono le stesse le origini calcistiche, il Flamengo. E potrebbe essere identico il futuro di Vinicius Junior e Matheus França: uno già gioca e segna con il Real Madrid, l’altro piace ai Blancos, che non avranno vita facile.

Matheus França chiama l'Europa, ma servono 100 milioni
Matheus França, 18 anni ©️ LaPresse

Perché il Manchester City e il Chelsea sono allo stesso modo concentratissime sugli sviluppi della carriera di questo trequartista brasiliano carico di estro, estremamente tecnico, superbo nel dribbling, nell’accelerazione e nell’ultimo passaggio. Con in più il fatto ce se c’è da inquadrare la porta lui lo fa senza problemi. C’è da dire che il primo gol da professionista di Matheus França lo aspettavano tutti da un po’: ed è arrivato a settembre, l’11, di destro, per pareggiare i conti della sfida contro il Goia. E siccome il ragazzo ci ha preso gusto, domenica scorsa scorsa ha concesso il bis aprendo le marcature nel 2-1 con il Cuiabà: sempre armando il piede devastante, il destro.

Se quella di Vinicius, per 45 milioni di euro, è stata la cessione più redditizia della storia del Flamengo, non si sa cosa possa accadere con questo ragazzo che di anni ne ha compiuti 18 lo scorso primo aprile e al quale il club brasiliano ha fatto firmare un contratto fino al 2027 (dentro c’è anche la Nike) con una clausola rescissoria da 100 milioni. Lui per adesso ha messo insieme 13 presenze in campionato (l’esordio è stato il 17 aprile nella vittoria per 3-1 contro il San Paolo) e 2 in Libertadores, dove a luglio ha anche segnato il suo primo gol nella storica coppa nel 7-1 al Tolima.

Real, City e Chelsea su França: servono 100 milioni
França esulta con i compagni del Flamengo ©️ LaPresse

Real, City e Chelsea su França: servono 100 milioni

Finché ha potuto, nelle giovanili, ha giocato e segnato con la maglia numero 7 sulla spalle, in omaggio al suo idolo Cristiano Ronaldo. Ora, nella logica dei numeri di prima squadra, la 7 è del veterano Everton Ribeiro e lui si è preso la 42, ovviamente senza battere ciglio. Al Flamengo è arrivato che aveva 12 anni, ha vinto tanto nel vivaio dal Brasileirao Under 17 alla Copa del Brasile Under 17. Aveva vinto anche con la nazionale, il Campionato sudamericano Under 15. La classe 2004 è considerata molto forte e quotata.

Ora c’è da capire cosa sta confabulando la Grande Europa del calcio. L’intenzione potrebbe essere quella di non alimentare aste. Real, City e Chelsea si studiano quasi vicendevolmente. Il Flamengo aspetta la prima mossa forte di quella clausola da 100 milioni. Ma Matheus França, come ogni ragazzo sudamericano alla sua età, aspetta di sbarcare in Europa. E ha già l’età perché ogni momento possa essere quello giusto.