Di Maria e il rebus della Juventus: “Ora da chi riparti?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00

Angel Di Maria è uno dei volti di una Juventus in piena crisi e che non riesce a uscire dalla spirale negativa. Il commento in diretta gela la società

La Juventus non riesce a uscire dalla crisi, anzi. I bianconeri sono caduti in casa del Maccabi Haifa con un 2-0 che lascia poche attenuanti a Massimiliano Allegri e alla società.

Di Maria e il rebus della Juventus: "Ora da chi riparti?"
Condò (screenshot)

La Vecchia Signora non è riuscita a esprimere un gioco accettabile nell’arco dei novanta minuti e, soprattutto nel primo tempo, è parsa in balia del Maccabi Haifa. I tifosi vogliono delle risposte dopo un inizio di stagione ritenuto altamente insufficiente, sia in campionato sia in Champions League. La misura è colma, con una qualificazione ormai difficilissima e sempre più lontana all’orizzonte. E in pochi se lo aspettavano, visto che il calciomercato ha portato diversi calciatore di alto livello dalle parti di Vinovo. Uno di questi è stato certamente Angel Di Maria. Il Fideo, però, non riesce a trovare continuità di gioco e soprattutto fisica. L’argentino oggi ha patito un altro problema muscolare nel cuore del primo tempo e Allegri è stato costretto a sostituirlo. Ma c’è chi vede il problema a raggio ancora più ampio.

Condò e i dubbi sull’acquisto di Di Maria

Di Maria e il rebus della Juventus: "Ora da chi riparti?"
Di Maria © LaPresse

Paolo Condò, infatti, negli studi di ‘Sky Sport’ per commentare la partita tra Maccabi Haifa e Juventus, ha posto l’accento sull’acquisto del Fideo da parte dei bianconeri. Il giornalista, commentando il match e il momento della Juventus, ha detto: “Di Maria mi fa impazzire, l’ho sempre detto, ma qui non finisce una partita. Da cosa riparti? Prima avevi dei talenti giovani dai quali ripartire, adesso da chi riparti?”.

Insomma, la sensazione è quella di un grandissimo calciatore, ma che non può rappresentare il simbolo della ricostruzione, del nuovo corso di cui aveva bisogno la Juventus, e semplicemente per una questione anagrafica. Sono in molti, già dalla scorsa estate, ad aver posto l’accento su questo fattore, pur riconoscendo le ottime e palesi qualità dell’argentino. I bianconeri cercano delle risposte e sicuramente anche il calciomercato portato a termine dovrà essere analizzato.