Ronaldo, stupore e ribaltone: ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00

Cristiano Ronaldo riesce sempre a trovare il modo di far parlare di se. Il fenomeno portoghese è partito nuovamente dalla panchina anche nella gara contro l’Everton, ma il suo ingresso in campo stavolta è stato incisivo. Il gesto prima di entrare non è passato inosservato

La stagione di Cristiano Ronaldo è stata fin qui altamente deludente. L’attaccante portoghese ha iniziato il campionato con la valigia in mano e quel desiderio di lasciare Manchester per andare altrove a giocare la Champions League. Nulla di fatto però nonostante i tanti rumors su un suo possibile addio. CR7 è infatti rimasto ad Old Trafford alla corte di ten Hag con cui il rapporto non sembra particolarmente decollato. Il cinque volte Pallone d’oro, in ritardo peraltro di condizione per larghi tratti di questo inizio, è finito spesso in panchina, risultando come una semplice alternativa di lusso per il tecnico olandese.

Everton-Manchester United, Cristiano Ronaldo entra in campo e torna al gol: il sorriso al momento del cambio
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Ha fatto discutere molto la panchina nel derby perso contro il City mentre in settimana Ronaldo ha avuto la chance ghiotta di tornare in gol in settimana giocando dal primo minuto in Europa League sul campo dell’Omonia Nicosia dove ha servito un assist a Rashford e colpito anche un palo.

Manchester United, Cristiano Ronaldo entra in campo e torna al gol: il sorriso al momento del cambio e l’esultanza particolare

Everton-Manchester United, Cristiano Ronaldo entra in campo e torna al gol: il sorriso al momento del cambio
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

La musica sembrava non dover cambiare neanche ieri sera, nella sfida in trasferta del Manchester United sul campo dell’Everton: Ronaldo è infatti partito ancora una volta dalla panchina. La grande occasione arriva però dopo circa mezz’ora con Martial costretto a lasciare il terreno di gioco, e ten Hag che sceglie CR7 per prendere posto in attacco.

Il cinque volte Pallone d’oro ha fatto un gesto piuttosto eloquente proprio al momento del suo ingresso in campo: un sorriso decisamente convinto di fianco al quarto uomo quasi a prevedere cosa sarebbe accaduto di lì a poco. Ronaldo infatti trova il suo primo gol in questa Premier League, il 700esimo con i club, al tramonto del primo tempo con un sinistro affilato su assist di Casemiro. Il tutto è stato poi accompagnato da un altro gesto particolare: un’esultanza tutta nuova insieme ad Antony quasi a simulare un momento di riposo con le braccia raccolte a se. Chissà che proprio da questa rete non possa ripartire il futuro di Cristiano Ronaldo.