CM.IT | Juventus, confronto Allegri-dirigenza: la decisione sul ritiro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:51

Dopo il brutto KO del Meazza, la Juventus si proietta alla sfida di Champions contro il Maccabi. Le ultime in casa bianconera.

Una sconfitta che non può non lasciare il segno. A San Siro la Juventus era alla ricerca di conferme importanti, dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Bologna e Maccabi. Ed invece, come già successo in altre circostanze la scorsa stagione, la compagine bianconera si è letteralmente sgretolata al cospetto del pressing e dell’intensità del Milan di Pioli.

Max Allegri ©LaPresse

Una sconfitta importante che pesa molto nelle gambe e nel morale, dalla quale però Vlahovic e compagni dovranno presto ripartire. Martedì, infatti, la “Vecchia Signora” se la vedrà nuovamente con il Maccabi, in una gara nella quale non c’è altro risultato disponibile se non la vittoria. Complice il pareggio tra Psg e Benfica, infatti, la Juve è obbligata a fare risultato pieno in Israele, per giocarsi le residue speranze di qualificazione in Portogallo.

Juventus, confronto tra Allegri e la dirigenza: i dettagli

CM.IT | Juventus, confronto Allegri-dirigenza: la decisione sul ritiro
Max Allegri ©LaPresse

Secondo quanto raccolto da calciomercato.it, non ci sarà alcun tipo di ritiro anticipato, anche se il messaggio lanciato alla squadra è lapidario: zero alibi, serviranno altre prestazioni rispetto a quella fornita al Meazza per provare a rimettersi in carreggiata in Champions e rilanciarsi anche in campionato. Al triplice fischio, nella “pancia” di San Siro, Allegri ha parlato immediatamente ai suoi ragazzi negli spogliatoi. Nella giornata di oggi solito confronto post gara con la dirigenza, che si aspetta una reazione immediata già martedì in Israele.

In occasione del ritorno con il Maccabi, Allegri avrà a disposizione anche Angel Di Maria. La fantasia dell’argentino, che aveva illuminato l’Allianz Stadium qualche giorno fa con tre assist di pregevole fattura, è mancata contro il Milan. Dopo i primi venti minuti giocati ad alto ritmo, infatti, la manovra bianconera si è progressivamente inaridita, difettando in velocità e concretezza. Allegri si auspica che il rientro del “Fideo” possa rilanciare l’imprevedibilità della manovra dei suoi ragazzi, anche se la sensazione è che occorrerà un’inversione di tendenza immediata per venire a capo di una situazione che sta diventando sempre più complicata.