Il nuovo crack da Dortmund si chiama Reyna: la Serie A ci pensa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

Con Reyna gli Usa hanno trovato il nuovo Pulisic: il Dortmund lo cresce, la Grande Europa lo studia

E’ l’astro nascente che dagli Stati Uniti può prendersi presto la Grande Europa del calcio. Giovanni Reyna, che compirà 20 anni tra poco più di un mese, incanta al Borussia Dortmund e da lì il suo modo di stare in campo e fare calcio sta attirando l’attenzione di diversi club internazionali. Gio, lo chiamano così, fa tutto con semplicità e tutto molto bene: giocatore a tutto campo, centrocampista offensivo o decentrato in posizione di ala, ha tecnica visione di gioco tiro dalla distanza.

Il nuovo crack da Dortmund si chiama Reyna: la Serie A ci pensa
Giovanni Reyna © LaPresse

E’ nato a Durham, due passi da Sunderland, ma è vissuto a New York: il papà Claudio da Livingston (New Jersey) giocava lì quando il 13 novembre 2002 arrivò la bella notizia per lui e la moglie Danielle Egan, origini irlandesi, calciatrice anche lei. Le storie del papà e del figlio si sono in qualche modo rincorse. Un esempio? Claudio giocò al City mentre il papà di Haaland si stava ritirando, Giovanni fino alla scorsa stagione era compagno di squadra di Erling al Dortmund. E Giovanni è il nome scelto in omaggio all’amico Van Bronckhorst, compagno di squadra nei Rangers tra il 1999 e il 2001.

Reyna junior, un po’ come i suoi genitori, è sempre stato sin da piccolo ben disposto per ogni disciplina sportiva: diciamo che lo sport era un fatto di famiglia e lui, tra atletica e basket, in tenera età ha frequentato piste e parquet. Poi il calcio ed è scoppiato l’amore: ai New York City, il club di cui ora il papà è direttore sportivo. Tra il 2015 e il 2019 è cresciuto lì, tre anni fa è arrivato il Borussia Dortmund. Carattere posato ma determinato, Gio ama il golf e segue l’NBA.

Reyna, numeri e classe da predestinato: ecco quanto costa

Il nuovo crack da Dortmund si chiama Reyna: la Serie A ci pensa
Jude Bellingham e Giovanni Reyna © LaPresse

Con il club tedesco della Renania-Vestfalia Giovanni Reyna batte tutti i record da statunitense: il più giovane mai apparso in Bundesliga polverizzando il record del mito americano Christian Pulisic che sei anni fa aveva esordito con la stessa maglia a 17 anni e 135 giorni. Reyna di giorni dopo il compienti del diciassettesimo anno di età ne ha fatti passare solo 66. E’ stato anche il più giovane marcatore della Coppa di Germania (gol al Werder Brema il 4 febbraio 2020). E in fatto di carriera a stelle strisce nel calcio è stato anche il più giovane statunitense a giocare a fare un assist in Champions League: 18 febbraio 2020, il gol della vittoria per 2-1 agli ottavi di andata contro il Psg: il passaggio lo butto alle spalle di Navas indovinate chi? Lui, Haaland.

Oggi avvicinarsi al Dortmund per Reyna significa mettere sul piatto una trentina di milioni di euro, non meno. Nell’ultimo anno ha avuto qualche problema muscolare in più a cuoi dover far fronte: anche ora si sta riprendendo da uno stiramento. La sua storia calcistica è in piena evoluzione il mondo statunitense fa di lui il nuovo Pulisic, stella del Chelsea e attuale capitano della nazionale a stelle e strisce di Greg Berhalter. con 50 presenze e 21 reti. Un grande avvenire davanti a sé. E la responsabilità di doverlo mantenere. Il mercato, senza essere ancora uscito allo scoperto, guarda a Reyna con attenzione: dal Bayern, alla Premier e alle big italiane. Ma qualsiasi percorso, per il talento con passaporto portoghese, è ancora tutto da scrivere.