VIDEO CM.IT | “Non ce l’aspettavamo”: Zalewski mastica amaro dopo Roma-Betis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:26

Le dichiarazioni di Zalewski in zona mista dopo Roma-Betis: “Non siamo in una buona posizione, ma possiamo recuperare”. Giallorossi ko in Europa League

Sconfitta casalinga per la Roma di Mourinho contro il Betis. Si complica il girone di Europa League della squadra giallorossa. “Loro tecnicamente sono stati più forti di noi, nel possesso palla e nel giro palla”, ha ammesso nel post partita l’allenatore.

"Non ce l'aspettavamo": Zalewski mastica amaro dopo Roma-Betis
Zalewski in zona mista (foto CM.IT)

In zona mista all’Olimpico, invece, questo è il commento di Zalewski: “Sicuramente non siamo in una buona posizione come ci aspettavamo dopo tre partite, ma ci sono ancora tre gare di ritorno. Il mio ruolo? Mi sono trovato molto bene, anche l’anno scorso ho avuto l’opportunità di giocare a destra a Torino. Cerco sempre di farmi trovare pronto, ovunque mi schieri il mister”. Infine, il laterale ha parlato anche delle sue condizioni fisiche: “Adesso sto molto bene. Ho fatto anche le due partite in Nazionale. Il mister sa che può contare su di me”. Il giocatore ha parlato anche ai microfoni di ‘Sky Sport’: “C’è rammarico, abbiamo creato molto e concesso poco. Sappiamo che siamo una squadra forte e questi incidenti di percorso possono capitare. Domenica abbiamo subito un’altra partita e faremo del nostro meglio”. “A volte dobbiamo gestire meglio la partita – ha proseguito il giallorosso – perché i dettagli fanno la differenza. Sull’1-0 o sull’1-1 abbiamo avuto grandi occasioni che vanno sfruttate”.

Roma, Zalewski dopo il ko col Betis: “C’è rammarico, ma…”

Ai microfoni di ‘DAZN’, invece, Zalewski si è espresso così: “Le occasioni per vincere e fare il secondo gol ci sono state, ma purtroppo non le abbiamo concretizzate. Sconfitta immeritata per quello che abbiamo concesso e creato”. E sulla sconfitta: “È sempre stata accettata così nello spogliatoio. Non sarà mai bene accetta. Purtroppo non è da noi fare questi incidenti di percorso nella gestione della gara. Anche il rosso di Zaniolo ci ha penalizzati, perché per noi Nicolò è un giocatore importante. Ci sono ancora tre partite di ritorno”.

Dall’inviato Marco Deiana