“Noi lo abbiamo chiesto in estate” | Rifiuto della Juventus e panchina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17

Nuove importanti indiscrezioni sull’ultimo mercato e arrivano dal direttore sportivo: “Lo abbiamo chiesto alla Juve, ma lo hanno trattenuto”

È sempre tempo di mercato, soprattutto quando arrivano delle importanti indiscrezioni. Anche se ora tutti gli occhi sono sul terreno verde, dove nel weekend si affronteranno Napoli Cremonese: il direttore sportivo dei lombardi rivela un retroscena sulla Juventus.

"Noi lo abbiamo chiesto in estate" | Rifiuto della Juventus e panchina
Massimiliano Allegri©LaPresse

Simone Giacchetta, intervenuto ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss’, ha dichiarato: “Alla fine dello scorso campionato avevamo programmato di richiedere tutti i giovani che avevamo in B, ma non è stato possibile perché avendo fatto così bene tutti i club di proprietà li hanno voluti trattenere. Il Napoli, così come la Juve con Fagioli, hanno voluto tenere i ragazzi in ritiro per osservali e poi li hanno trattenuti”. I partenopei non hanno lasciato partire Gianluca Gaetano, mentre i bianconeri hanno deciso di trattenere il centrocampista classe 2001.

Fagioli trattenuto dalla Juventus in estate | Ora non vede il campo

Fagioli ©LaPresse

Le parole del direttore sportivo della Cremonese sono piuttosto eloquenti su quanto accaduto in estate intorno a Nicolò Fagioli. Diversi club di Serie A hanno mostrato un interesse nei suoi confronti, specialmente nei primi mesi della campagna estiva, ma la decisione della Juventus è stata quella di rinnovargli il contratto e poi di trattenerlo per tutta la preparazione estiva. L’apertura ad una sua partenza in prestito, da parte della società, è arrivata solamente nelle ultime settimane di mercato, ma a quel punto i club della massima divisione avevano già virato su altri profili.

Per questo motivo, Nicolò Fagioli è rimasto a Torino. In questa prima parte di stagione, però, il classe 2001 non sta (quasi) mai trovando il campo. Fino ad ora, infatti, ha collezionato solamente 4 presenze, ma complessivamente sono solamente 59′ quelli passati in campo con la maglia della Juventus. La sua crescita, in questo senso, rischia di subire una battuta d’arresto e per il futuro non si può escludere una nuova avventura in prestito. A differenza di Miretti, che in questi primi mesi ha trovato minuti e continuità, Fagioli non sembra poter rientrare nei piani di Allegri in tempi brevi e la Cremonese potrebbe tornare alla carica.