Inter-Barcellona, Inzaghi non si accontenta: quanti altri sassolini si toglie!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:57

Simone Inzaghi gongola dopo la bella vittoria della sua Inter contro il Barcellona che fa rinascere i nerazzurri

Simone Inzaghi e l’Inter rinascono nella notte più importante, battendo il Barcellona per 1-0 e balzando al secondo posto nel girone di Champions scavalcando proprio i blaugrana in attesa del ritorno. In un momento nero, arriva la grande serata: “Vittoria non inaspettata, era una grandissima occasione e abbiamo fatto la partita che dovevamo. Cattiva, agonistica, determinata, solo così puoi battere una delle squadre migliori del mondo. Non abbiamo fatto ancora nulla, ma sono contento per i ragazzi, la società e itifosi che nonostante il momento erano in più di 70mila. Non abbiamo fatto niente, ma è una serata importante che rimarrà”.

simone inzaghi inter barcellona calciomercato.it 20221004

A parlare è proprio Simone Inzaghi nel postpartita ai microfoni di ‘Sky Sport’, dove si mostra fiducioso e mai in dubbio della sua squadra: “Sabato ero molto dispiaciuto per il risultato con la Roma, ma non per la prestazione. Stiamo pagando tutte le disattenzioni, che pure non devono esserci, e serate così fanno bene. Speriamo di non perdere altri giocatori, vogliamo preparare al meglio la partita di sabato contro il Sassuolo”. Può essere la partita della svolta e di un nuovo inizio per l’Inter? “Sì, può essere l’inizio. Dobbiamo essere bravi a prendere continuità da una partita contro una squadra fortissima”.

Inter-Barcellona, Inzaghi torna a ‘colpire’: “Nessuna rivincita, ho fatto ottime cose!”

Simone Inzaghi è stato a lungo sulla graticola per i risultati deludenti in campionato e una classifica deficitataria. “Rivincita? Non ho nessuna rivincita, porto avanti il mio lavoro con le mie solite certezze – racconta l’allenatore dell’Inter -. Questi momenti succedono, ma io sono sempre a testa alta perché in questi 14 mesi insieme al mio staff e ai giocatori ho fatto ottime cose. Il momento è difficile per i risultati, ma sabato e stasera mi fanno sperare in bene, ho visto una squadra unita che lotta insieme, altrimenti queste vittorie non le raggiungi. È una serata che cercavamo, sono contento per tutte le componenti. I ragazzi sono gli stessi che mi hanno dato due trofei tre mesi fa e sono consapevoli che abbiamo terreno da recuperare”.