Sotto processo ed esonero: corsa a due per la panchina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

Traballa la panchina di Serie A: il presidente mette in discussione la posizione del tecnico, reduce dall’ennesima sconfitta in questo avvio di stagione

E’ a rischio un’altra panchina di Serie A, quella di una big reduce già dalla quinta sconfitta in questo inizio di stagione.

Calciomercato Inter, Inzaghi ora rischia
Pallone Serie A ©LaPresse

Parliamo ovviamente dell’Inter, anzi di Simone Inzaghi la cui posizione è adesso in forte discussione. Ieri contro la Roma ha rimediato il quinto ko in questo avvio di annata, un avvio horror per i nerazzurri rimontati ancora una volta, a dimostrazione di una fragilità fisica ma soprattutto mentale imputabile in primis proprio al tecnico piacentino. La società fa sapere che Inzaghi non è a rischio esonero, tuttavia un tracollo col Barcellona martedì in Champions e un risultato non positivo settimana prossima col Sassuolo potrebbero spingere Marotta e soci a una svolta. Quel che si vuol evitare ad ogni costo, in primo luogo per ragioni economiche – il tecnico è fresco di rinnovo fino al 2024, con l’ingaggio che è salito a circa 5,5 milioni netti – può davvero diventare inevitabile.

Calciomercato Inter, sfida a due per l’immediato post Inzaghi

Calciomercato Inter, Inzaghi ora rischia
Simone Inzaghi ©LaPresse

Ma chi al posto di Inzaghi? Per l’immediato la corsa è ristretta a due nomi: Claudio Ranieri e Dejan Stankovic. Il primo rappresenta l’usato sicuro ed è forse il ‘preferito’ di Marotta. Curiosità: ha già guidato i nerazzurri nel 2011/2012, subentrando in corsa a Gasperini dopo un inizio di stagione pressoché identico a quello attuale. Poi a sua volta venne rimpiazzato da Stramaccioni, dopo la sconfitta in casa della Juventus. Il secondo, invece, è quello che ha il maggior gradimento dei tifosi e, magari, di una parte della società. Tra gli ‘eroi’ del Triplete, il serbo è senza squadra dopo aver dato le dimissioni da allenatore della Stella Rossa a causa della mancata qualificazione in Champions. Chi è vicino a lui dice che all’Inter tornerebbe di corsa…