Può lasciare l’Inter: ritorno sorprendente al Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:22

La situazione relativa alle fasce in casa Inter è ancora tutta da definire, soprattutto a sinistra dove regna l’alternanza. Tra i calciatori più impiegati anche Darmian che resta un jolly ma col contratto in scadenza a giugno 

L’addio di Ivan Perisic della scorsa estate ha lasciato strascichi importanti all’interno delle gerarchie dell’Inter per ciò che concerne la fascia mancina. Inzaghi è ancora a caccia dell’equilibrio migliore, con Gosens che sarebbe dovuto essere nei piani il titolare designato, ma che non si è ancora inserito al meglio nei meccanismi. Regna quindi incertezza e alternanza in quella zona di campo dove hanno giocato anche Dimarco, che ha fatto benissimo in Nazionale, e Darmian, autentico jolly del tecnico piacentino.

Darmian rinnovo o addio: a zero può far gola in Serie A
Simone Inzaghi © LaPresse

In questa prima fase di stagione il laterale in maglia numero 36 ha giocato parecchio, raccogliendo ben 7 presente con 2 assist all’attivo e circa 421′ minuti. Un impiego quindi importante per quella che dovrebbe essere nei piani una seconda linea. Darmian dall’alto della sua esperienza si sta quindi rivelando un calciatore ancora una volta utilissimo anche alla corte di Inzaghi. Impiegabile sia a destra che a sinistra, il laterale classe 1989 ha però il contratto in scadenza a giugno 2023 e il futuro resta incerto.

Calciomercato Inter, Darmian tra rinnovo ed eventuale addio: spunta anche il Milan

Darmian rinnovo o addio: a zero può far gola in Serie A
Darmian © LaPresse

Andrà dunque trovata la miscela giusta per Darmian, che per ora è ancora un calciatore molto importante nelle rotazioni di Inzaghi, ma sulla sua testa pende un accordo in scadenza. A tal proposito come evidenziato dai colleghi di ‘Interlive.it’, la società meneghina valuterà in seguito la sua posizione con un’eventuale rinnovo contrattuale, anche se eventualmente a zero per lui potrebbe farsi avanti un club rivale.

Darmian, in caso di mancato prolungamento, potrebbe divenire idea stuzzicante anche per il Milan, club dove peraltro il classe 1989 è cresciuto calcisticamente. La società rossonera ha infatti una situazione molto aperta e in divenire sugli esterni difensivi: le certezze sono Theo Hernandez e Calabria, ma tra le riserve non ci sono sicurezze. Florenzi è infortunato, Dest non sta convincendo e Ballo-Tourè non dà garanzie per il futuro. Un jolly come Darmian per entrambe le corsie farebbe comodo.