Rivoluzione tra i pali: irrompe il Milan per il colpo a zero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:11

Il Milan monitora con grande attenzione tutte le possibili opportunità sul calciomercato. Attenzione al possibile arrivo a zero

Il Milan, anche se con qualche passo falso, è una delle squadre più convincenti in Serie A in quest’inizio di stagione. Dopo la sosta per le Nazionali, i rossoneri sono chiamati a correre per confermare il titolo di campioni d’Italia, ma senza alcuna crisi.

Rivoluzione tra i pali: irrompe il Milan per il colpo a zero
Maldini © LaPresse

E già questo, visto come stanno le rivali di sempre, è un dato da sottolineare. Poi le difficoltà ci sono e non sono per forza relative il campo, dove Stefano Pioli ha saputo infondere dei principi di gioco importanti e che valorizzano le qualità dei suoi ragazzi. Ci riferiamo, infatti, agli infortuni. Anche questo è un po’ un leitmotiv di una stagione particolare e ricca di impegni, in vista dei Mondiali in Qatar, ma comunque i rossoneri dovranno fare a meno per un po’ di un pilastro della squadra come Mike Maignan. Un’assenza che, in prospettiva, fa riflettere la società sulla necessità di un secondo portiere di alto livello, senza nulla togliere agli uomini attualmente a disposizione di Pioli. Un’opportunità più che buona sta arrivando dalla Serie A e Paolo Maldini l’ha già fiutata.

Il Milan fiuta il colpo Terracciano: che chance a zero

Rivoluzione tra i pali: irrompe il Milan per il colpo a zero
Terracciano © LaPresse

La Fiorentina non può dirsi felice dell’inizio di stagione, anche perché Vincenzo Italiano in diversi reparti non ha saputo trovare delle gerarchie precise. Ci riferiamo all’attacco, ma anche alla porta dove Pierluigi Gollini non ha convinto del tutto e Pietro Terracciano, invece, si è dimostrato un profilo piuttosto affidabile. Il contratto del classe 1990 scadrà a giugno 2023 e non c’è ancora l’accordo sul prolungamento. Secondo il ‘Corriere Fiorentino’, sullo sfondo c’è proprio il Milan che monitora la situazione alla ricerca del colpo a zero. Il rinnovo, intanto, è in una fase di stallo: Terracciano ha chiesto un milione di euro a stagione, ma non ha avuto un sì come risposta.

Se ne riparlerà, come si dovrà discutere anche del futuro di Gollini. Lui è arrivato in estate con un prestito oneroso a 500mila e diritto di riscatto fissato a 8,5 milioni. Una cifra importante che dovrà guadagnarsi sul campo e che la Fiorentina non è certa di spendere. Si profila, dunque, una possibile rivoluzione tra i pali e il Milan è pronto ad approfittarne.