E’ finita, addio a giugno: assist per il colpo a zero per la Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Tra i nomi caldi per la Juventus il prossimo anno, prende piede un vecchio profilo nel mirino che lascerà certamente a zero la sua squadra

La pausa per le nazionali, come prevedibile, sta rappresentando il momento per i primi bilanci stagionali, logicamente provvisori, per tutte le squadre. Fornendo già però linee indicative per valutare le strategie del prossimo futuro, in campo e fuori.

E' finita, addio a giugno: assist per il colpo a zero per la Juventus
Maurizio Arrivabene, Pavel Nedved, Andrea Agnelli © LaPresse

Nel caso della Juventus, si parla anche di bilancio in senso stretto, con il Consiglio di Amministrazione del club bianconero che ha approvato quello del 2022. I numeri parlano chiaro: la situazione economica va affrontata con grande attenzione, visto il preoccupante rosso di oltre 250 milioni di euro. Una cifra al passivo che obbligherà verosimilmente la società piemontese ad operare con oculatezza sul mercato. E non è un caso che si parli già, in prospettiva del prossimo anno, di svariati profili a parametro zero, per ammortizzare il più possibile i costi. Tra questi, ritorna d’attualità un obiettivo di lunga data, per il quale i tempi potrebbero essere finalmente maturi.

Juventus, occasione de Gea: il Manchester United ha deciso, niente rinnovo

E' finita, addio a giugno: assist per il colpo a zero per la Juventus
David de Gea © LaPresse

Occhio infatti alla situazione di David de Gea, al Manchester United. I ‘Red Devils’, stando a quanto riportato dal ‘Telegraph’, avrebbero infatti deciso di non fare nessuna nuova proposta di rinnovo di contratto all’estremo difensore spagnolo (32 anni a novembre), che andrà in scadenza a giugno. Il suo sostituto a Manchester sarebbe già stato individuato in Jordan Pickford, portiere dell’Everton, che al momento lo valuta circa 30 milioni di euro, anche se il prezzo in estate, considerando la scadenza del contratto del portiere dei ‘Toffees’ nel 2024, potrebbe scendere. A proposito di scadenza nel 2024, è la stessa del contratto di Szczesny con la Juventus. In questo modo, i bianconeri potrebbero andare all’assalto di un erede all’altezza per il polacco, di fatto coetaneo dell’iberico, e cercare di monetizzare qualcosa dalla sua cessione. Un ostacolo, per la Juventus, potrebbe però essere rappresentato dall’ingaggio di de Gea, al momento piuttosto oneroso. Con lo United, lo spagnolo percepisce infatti una cifra tra i 15 e i 17 milioni di euro annui al netto. Uno stipendio che chiaramente andrebbe rivisto particolarmente al ribasso per rendere l’affare fattibile.