Crisi Inter, Marotta e l’incontro con Inzaghi: cosa sta succedendo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

L’Inter ora non può sbagliare, dopo gli ultimi passi falsi in campionato e non solo. Marotta, Inzaghi e il possibile vertice: cosa sta succedendo

L’Inter è arrivata al bivio tra il presente e il futuro della squadra e inevitabilmente, al centro delle riflessioni, c’è per forza di cose Simone Inzaghi.

Crisi Inter e Inzaghi, Marotta è ad Appiano: sta succedendo adesso
Inzaghi ©️ LaPresse

Rispetto alla scorsa stagione, quando lo scudetto è sfumato definitivamente all’ultima giornata ed è finito dall’altra parte di Milano, quella rossonera, tante cose sono cambiate e non nel senso positivo. Il gruppo sembra rispondere in maniera sempre meno convinta e con svarioni difensivi che vanno avanti fin dal precampionato e sono sempre più preoccupanti. La dirigenza e la società restano vicini a Inzaghi, ma le risposte sono attese al più presto per dare un’inversione di rotta a una stagione nata male.

Marotta è in sede: la verità sul vertice con Inzaghi

Crisi Inter e Inzaghi, Marotta è ad Appiano: sta succedendo adesso
Marotta ©️ LaPresse

Oggi Beppe Marotta è in sede, mentre ad Appiano Gentile era in programma la ripresa degli allenamenti per preparare il match contro la Roma, in programma il 1 ottobre dopo la pausa per le Nazionali. L’amministratore delegato dell’Inter sarà protagonista di un vertice con Inzaghi: da domani ogni giorno potrebbe essere quello buono per l’incontro, quando la dirigenza sarà presente al completo. Verrà ribadita sicuramente la fiducia al tecnico che ha poco rinnovato il contratto con i nerazzurri, ma sottolineando la necessità e l’urgenza di una sterzata sotto il profilo del gioco e dei risultati. Intanto, si continua a lavorare anche al rinnovo di Milan Skriniar, dopo i tanti rumors che sono circolati sul PSG durante l’ultima sessione di calciomercato. Prossimamente ci saranno contatti e nuovi incontro per capire i margini per la fumata bianca.

Oltre a questo, c’è anche da sottolineare le questioni di campo. L’allenatore ex Lazio oggi ha dovuto lavorare con un gruppo ridotto, vista l’assenza dei tanti giocatori partiti con le Nazionali. Hakan Calhanoglu e Romelu Lukaku hanno svolto un lavoro personalizzato, ma ieri il bomber belga è tornato a riassaporare in maniera blanda il campo, dopo l’infortunio che l’ha tenuto ai box per alcune settimane. Inzaghi spera di recuperare entrambi i titolarissimi già per lo scontro diretto per la Roma. E con loro anche la sicurezza, la continuità di gioco e il cinismo, elementi essenziali per ripartire subito, perché di tempo ce n’è sempre meno.