Allegri via, c’è il traghettatore. Ma a giugno arriva il grande ex

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:02

La Juventus in crisi nera, con Massimiliano Allegri per il momento confermato in panchina. Per il futuro, però, la dirigenza bianconera sembra intenzionata a voltare pagina

E’ il momento più difficile dell’esperienza di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus, in crisi di risultati e di gioco in questa prima parte di stagione.

Calciomercato Juventus, la situazione di Allegri
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Dopo il primo quinquennio ricco di successi, il ritorno alla Continassa dell’allenatore livornese non ha dato i frutti sperati fino a questo momento. La ‘Vecchia Signora’ ha chiuso senza trofei la scorsa annata e adesso le cose sono addirittura peggiorate, con Bonucci e compagni lontani già sette punti dalla vetta della classifica e con la qualificazione agli ottavi di Champions League a serio rischi dopo le due sconfitte consecutive con PSG e Benfica.

Il ko in casa del Monza è l’apice della crisi bianconera, anche se il presidente Agnelli ha deciso per il momento di non dare scossoni in panchina e confermare Allegri alla guida tecnica della Juventus. Il tecnico toscano però non può più sbagliare e il secondo ciclo di partite, prima della lunga sosta per il Mondiale in Qatar, sarà decisivo per le sorti del ‘Conte Max’. Non sono ammesse ulteriori deroghe, con Agnelli e la dirigenza della Continassa che si aspettano un deciso cambio di rotta sul piatto del gioco, dei risultati e del carattere della squadra in campo.

Panchina Juventus, Gasperini erede di Allegri: nel mezzo c’è Montero

Se questo non avvenisse, la ‘Vecchia Signora’ sarebbe pronta ad affidarsi a un traghettatore per la seconda parte di stagione come scrive ‘Sport Mediaset’. In questo caso il nome spendibile sarebbe quello di Paolo Montero, ex difensore bianconero e attuale tecnico della Primavera. L’uruguaiano finirebbe l’annata in panchina, prima di lasciare il testimone e Gian Piero Gasperini.

Calciomercato Juventus, spunta Gasperini
Gian Piero Gasperini ©LaPresse

Sarebbe infatti l’attuale allenatore dell’Atalanta (capolista insieme al Napoli della Serie A) il nome giusto da cui ripartire per tornare al vertice e lottare nuovamente per lo scudetto. Gasperini, che a inizio carriera ha allenato la Primavera bianconera, sarebbe così il profilo individuato dai vertici juventini per il dopo Allegri e andrebbe a coniugare i risultati con il bel gioco, come dimostrato in tutti questi anni alla guida della ‘Dea’.