Allarme rosso Inter: “Brutto clima da tutti contro tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34

Situazione delicata in casa Inter dopo la nuova sconfitta maturata contro l’Udinese, tensione alle stelle tra i nerazzurri di Inzaghi

Se Atene piange, Sparta di certo non ride. La domenica calcistica sancisce la crisi totale della Juventus, ma apre scenari e interrogativi preoccupanti anche per quanto riguarda l’Inter, che all’ora di pranzo è affondata in casa dell’Udinese perdendo nettamente per 3-1, anche al di là del punteggio comunque molto severo.

Allarme rosso Inter: "Brutto clima da tutti contro tutti"
Inter © LaPresse

La gara si era anche messa bene per i nerazzurri, avanti dopo soli cinque minuti con la rete di Barella su punizione. Ma l’Udinese ha imposto il suo ritmo per tutti i novanta minuti, arrivando presto al pareggio anche se in maniera rocambolesca con l’autorete di Skriniar, e legittimando una superiorità che si è tradotta nella vittoria finale. La squadra di Sottil ha evidenziato tutti i problemi dal punto di vista tattico dei vice-campioni d’Italia in questo momento, ma in generale l’andamento della gara ha fatto emergere tutta la tensione che governa l’ambiente nerazzurro, con momenti di grandissimo nervosismo che sono segnali d’allarme preoccupanti e da non sottovalutare.

Polveriera Inter, Inzaghi nei guai: “Spogliatoio spaccato”

Allarme rosso Inter: "Brutto clima da tutti contro tutti"
Simone Inzaghi © LaPresse

Nella sua analisi sulla squadra di Inzaghi, Tony Damascelli, de ‘Il Giornale’, a ‘Radio Radio’ spiega che quantomeno, se alla Juventus lo spogliatoio non appare frammentato, diversamente ad Appiano Gentile può crearsi una vera e propria polveriera: “Quella della Juventus è una situazione molto diversa da quella dell’Inter, che ha uno spogliatoio veramente spaccato – ha dichiarato – La reazione di Bastoni dopo la sostituzione non è quella di un ragazzo normale. Si respira un brutto clima, c’è gente che si accusa a vicenda come si è visto in campo e anche l’atteggiamento di Barella, che nelle ultime azioni e a fine gara è rimasto accucciato a terra, da’ da pensare”. Gli episodi della ‘Dacia Arena’ dovranno essere oggetto di attente riflessioni in casa Inter, ben al di là dei risultati del campo, che per il momento non rispecchiano le aspettative. Il tempo per rimediare dal punto di vista del gioco e degli esiti sul terreno di gioco c’è, ma soltanto con un ambiente unito. Viceversa, Inzaghi rischia molto.