L’Inter cambia: il rapporto si chiude il primo gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41

La squadra nerazzurra nel 2023 è pronta ad una svolta importante: novità in arrivo dopo il Mondiale in Qatar

L‘Inter ha superato il periodo complicato. I ko pesanti contro la Lazio e poi contro il Milan in Serie A, sono ormai alle spalle così come la sconfitta in Champions League contro il Bayern Monaco.

Simone Inzaghi e le sue scelte sono state messe in discussione. Ci ha pensato, poi, Beppe Marotta a spazzare via ogni dubbio e a confermare il tecnico che la scorsa stagione è arrivato secondo in campionato e che ha vinto la Coppa Italia.

L’Inter, come detto, è riuscita a rialzare la testa, vincendo due match importanti: prima con il Torino e poi in Europa con il Viktoria Plzen. Oggi un’altra sfida difficile, contro una delle squadre che più sta bene in Serie A. Battere l’Udinese di Sottil, in trasferta, certificherebbe l’avvenuta guarigione e permetterebbe di scavalcare, almeno temporaneamente, le prime della classifica.

Inter, svolta main sponsor: la scelta del club

Inter, addio al main sponsor
Milan Skriniar ©LaPresse

Se i problemi sul campo sembrano in fase di risoluzione, lo stesso non si può dire fuori. L’Inter, da inizio stagione, è alle prese con il caso DigitalBits. Lo sponsor sulle maglie della squadra nerazzurra, come è noto, risulta inadempiente ormai da mesi.

Il club sta provando a risolvere il problema, anche se la questione non risulta di facile risoluzione. Stando a quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, in edicola stamani, è molto probabile che da gennaio, quando le squadre saranno tornate in campo dopo il Mondiale in Qatar e le vacanze, DigitalBits non comparirà sulle divise di Skriniar e compagni.

Se dovesse esserci ancora vorrebbe dire che il main sport avrà inviato gli assegni relativi alla rata estiva e quella di ottobre. Un’eventualità questa alla quale dalle parti di viale della Liberazione credono poco.

L’Inter, però, si sta chiaramente muovendo alla ricerca di un nuovo sponsor, che possa sostituire quello inadempiente. La ricerca ha avuto inizio da tempo. Le tempistiche solitamente sono più lunghe e riuscire a trovarlo in 2-3 mesi rappresenterebbe certamente una grande operazione. Ci sono tre/quattro piste che il club sta valutando ma la fumata bianca non appare vicina. Possibile dunque che l’Inter rimanga senza main sponsor sulle maglie per sei mesi. L’alternativa potrebbe essere rappresentata da un marchio benefico come fatto dal Barcellona.