TV PLAY | Juve, Di Maria sotto accusa: “Comportamento sgradevole”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

L’atteggiamento disinteressato di Angel Di Maria sul finale del match tra Juventus e Benfica ha fatto discutere nelle ultime ore

Dopo la clamorosa sconfitta rimediata ieri sera a Torino contro il Benfica, il girone della Juventus in Champions League si è decisamente complicato. I bianconeri, a quota zero punti dopo le prime due giornate, dovranno necessariamente ottenere il massimo dagli ultimi quattro match a disposizione.

TV PLAY | Juve, Di Maria sotto accusa: "Comportamento sgradevole"
Emanuele Gamba in diretta su TV Play

Un momento difficile per la Juve di Allegri, del quale abbiamo discusso su Calciomercato.it in onda su Tv Play con il giornalista Emanuele Gamba: “I fischi dello Stadium? Sono una costante da un anno e mezzo. Se Allegri lo fa sempre e non è una novità che rientra negli spogliatoi, Paredes e McKennie mi sono sembrati molto distratti, mentre quello successo con Di Maria è evidente. Ieri il giocatore ha girato le spalle ai tifosi, si è comportato in maniera molto sgradevole ed ha dimostrato che non ha vero interesse. C’è una battuta che dice che Di Maria è un giocatore dell’Argentina in prestito alla Juventus e questo mostra la situazione che vediamo in casa Juventus”.

Argentino che si è reso protagonista di un siparietto con Milik al termine dell’incontro, nel quale probabilmente ha chiesto spiegazioni proprio al polacco sul cambio operato da Allegri: “Non vuole prendersi la responsabilità di questo disastro. La sconfitta? Credo che attualmente il Benfica è una squadra più forte della Juventus, cosi come i club portoghesi sono nel complesso superiori a quelli italiani”.

Tornando sulla sostituzione Milik-Fagioli, Gamba ha spiegato: “Qui vado a favore di Allegri. Ad inizio ripresa era una mattanza a favore dei portoghesi, la squadra era squilibrata con Di Maria e le due punte e questo cambio ha rimediato parzialmente la situazione. Non l’ha risolta ma ha rimediato. Lui non è del tutto bollito”.

Calciomercato Juve, esonero Allegri: “Non c’è questa sensazione”

TV PLAY | Juve, Di Maria sotto accusa: "Comportamento sgradevole"
Massimiliano Allegri ©LaPresse

JUVE IN CRISI – “Il problema è che attualmente in società non c’è nessuno capace di prendersi le responsabilità, penso a quello che ha fatto Marotta dopo le sconfitte contro Bayern Monaco e Milan. Alla fine la crisi è rimasta in confini abbastanza limitati e l’Inter ha vinto due partite. I tifosi vogliono sapere qual è la linea, di chi è la responsabilità? Posso capire Agnelli che sono tre anni che sbaglia, prima l’esonero e poi la riassunzione e quindi ora ha paura di prendersi responsabilità”.