Roma, Zaniolo sul rinnovo: “Si è fatto del cinema, la mia priorità è chiara”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51

Nella conferenza stampa prepartita di Europa League Nicolò Zaniolo svela la sua priorità per il futuro tra rinnovo e partenza

Un ritorno importante quello di Nicolò Zaniolo per la Roma di José Mourinho. Dopo tre settimane fuori per la lussazione della spalla, l’attaccante domani partirà titolare contro l’Helsinki. In conferenza stampa dopo il tecnico portoghese ha parlato proprio il numero 22 sbottonandosi anche sul futuro.

Roma-Helsinki, Zaniolo sul rinnovo: "La mia priorità è chiara"
Nicolò Zaniolo in conferenza stampa

Queste le parole di Zaniolo in conferenza:

Perché volevi tornare prima: “Non è mai bello stare fuori, l’ho vissuta come un’ingiustizia perché la spalla non la puoi allenare tanto. Il mister mi ha chiesto la disponibilità, per loro mi sono sentito di andare a Empoli”.

Pronto a rinnovare? “Non ho vissuto un’estate particolare, ogni anno devo andare di qua e di là ma poi rimango. Sono più film che vi fate voi. La preparazione è quella che faccio sempre. Per il contratto abbiamo ancora un anno e mezzo per parlare, ma questo non è il momento giusto perché ci sono due partita. La Roma è la mia priorità, devo solo ringraziarla. Gioco per la Roma e speriamo di vincere altri titoli”.

Chiacchierata con Pellegrini a centrocampo: “Con Lorenzo parliamo spesso, in Portogallo sono uscite delle foto. Ma noi siamo una famiglia e le cose che ci diciamo rimangono tra noi. Il mio obiettivo è aiutare la squadra come sempre”.

A che percentuale sei? “Gli infortuni mi hanno fatto crescere come uomo e atleta. Mi sento più maturo e mi sento al 100%, domani c’è una partita e bisogna vincere”.

Zanilo esalta Mourinho: “Mi ha sempre teso la mano”

Roma-Helsinki, Zaniolo sul rinnovo: "La mia priorità è chiara"
Nicolò Zaniolo e José Mourinho © LaPresse

Cambio di ruolo con arrivo Dybala: Non cambia molto, i compiti sono simili a quelli dello scorso anno. Avendo giocatori di qualità come Lorenzo e Paulo possiamo fare male. Non cambia più di tanto”

-Su Mourinho: Anche lo scorso anno quando le cose andavano meno bene mi ha sempre teso la mano. Mi sta facendo crescere da ogni punto di vista. È un grande allenatore e una grande persona, sono molto contento”

Come ti vedi in futuro: “Ogni anno aggiungiamo un tassello in più. Quest’anno siamo forti e possiamo dire la nostra sempre. Ogni giocatore ha il sogno di vincere trofei, per fortuna l’ho vinto qui a Roma e vorrei vincerne altri qui”

Ricordi dell’Europeo Under 21 in Finlandia: “Ho un bel ricordo della Finlandia, è stato un bellissimo europeo. Ricordo anche che c’erano 24 ore di sole e non riuscivo a dormire. Però ho bei ricordi eravamo un bel gruppo”.