Juve-Salernitana da ripetere? Sky: “Candreva tiene in gioco Bonucci, cosa succederà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:18

Nuove immagini rivelano la verità in merito al presunto fuorigioco in occasione del goal di Milik. Ecco cosa sta succedendo

La Juventus è andata ad un passo dalla clamorosa rimonta contro la Salernitana. I bianconeri, sotto per le reti di Candreva e Piatek, dal dischetto, hanno pareggiato i conti con Bremer e Bonucci.

giallo bonucci-Candreva
giallo bonucci-Candreva

Poi a tempo praticamente scaduto il goal di Milik, che ha fatto esplodere tutto il popolo della Vecchia Signora. Una gioia, però, durata pochi minuti. Dopo un controllo attento al VAR, infatti, l’arbitro Marcenaro, ha deciso di annullare il centro dell’ex Napoli e Marsiglia. E’ scoppiato così un vero e proprio caos, con il fischietto che ha estratto il cartellino rosso, prima per Milik (doppia ammonizione), poi per Cuadrado, Fazio e Massimiliano Allegri.

Juventus-Salernitana, ecco cosa è successo nel finale

giallo bonucci-Candreva
Var a Torino ©LaPresse

L’episodio sta facendo discutere tantissimo. Le polemiche, dal campo si sono trasferite negli studi televisivi. A far discutere è stata soprattutto la posizione di Bonucci, ritenuto in fuorigioco influente. Ma nuove immagini sembrano spazzare via ogni dubbio: come mostrato da Sky, Antonio Candreva, vicino alla bandierina, tiene in gioco il difensore della Juventus: le linee tracciate mostrano, che l’esterno della Salernitana si trova a 2,90 metri dal fondo, ben 52 centimetri in meno rispetto a Bonucci, che appare dunque in gioco. Fabio Caressa, presente in studio, commentando le immagini ha inoltre voluto aggiungere: “Questo non può essere un errore tecnico perché è un giudizio del Var e su questo non ci può essere errore tecnico“.

Non è certo il primo errore clamoroso, da quando la Var è presente. La tecnologia avrebbe dovuto correggere, almeno, le sviste arbitrali legate ai fuorigioco ma non sempre è stato così. Tutti ci ricordiamo, del goal di Acerbi in fuorigioco, che ha permesso alla Lazio di battere lo Spezia, nel finale della scorsa stagione. Un fuorigioco non rilevato dagli arbitri (molto probabilmente perché non era il portiere l’ultimo difendente, come quasi sempre accade), che portò poi alla sospensione dell’arbitro Pairetto e dell’addetto al Var Nasca.